Algarve on the road con i bambini: Cabo de Sao Vicente

La terza tappa del nostro viaggio on the road nella penisola iberica è stata la regione dell’Algarve. Abbiamo percorso 300 km di costa selvaggia e incontaminata, tra spiagge incantevoli e pittoresche falesie.

Sagres

Il nostro giro in Algarve si è concluso a Sagres, che si trova sull’estrema punta occidentale della regione. Una terra arida e quasi desertica, quella di Sagres, continuamente battuta dai forti venti oceanici che increspano il mare e levigano le pareti rocciose.

Sagres, cabo de sao vicente, algarve on the road con bambini, trevaligie

Sul promontorio di Sagres svetta il Faro di Sao Vicente, uno dei fari più potenti del Portogallo. Posto all’estremità occidentale d’Europa, per millenni fu considerato come la “fine del mondo”, il punto in cui l’emisfero terrestre terminava. Oggi vanta un piccolo comprensorio in cui, oltre a un bar molto glamour e alle tipiche bancarelle di souvenir, è possibile affacciarsi dal belvedere e godersi l’odore della salsedine che sale dalle scogliere sottostanti, sempre battute da onde pazzesche.

Il faro di Sao Vicente ospita inoltre il piccolo Museo dos Faròis, dove è possibile immergersi nei segreti della cittadina di Sagres, permettendovi di capire il ruolo strategico che ha avuto la città nel corso degli anni. Il Museo dos Farois è aperto solo il mercoledì pomeriggio.

Sagres, cabo de sao vicente, algarve on the road con bambini, trevaligie

Il faro di Sao Vicente è alto 24 metri e venne costruito sul sito di un ex convento francescano. Ancora oggi vigila su uno degli approdi navali più importanti di tutto il mondo.

L’interno del faro

Abbiamo scoperto solo in loco che era possibile visitarne gli interni, mettendosi in fila ad aspettare il proprio turno proprio fuori la porta del guardiano del faro. Non ci sono ne indicazioni, ne orari. Cercate con lo sguardo una piccola porta rossa. Si può intuire che è l’entrata del faro dal crocchietto di gente seduta ad aspettare sui muretti.

La visita dura una mezz’ora. Il guardiano vi guiderà attraverso la sua postazione di guardia, fino a condurvi in cima alla lente del faro. Durante la non facile salita, viste le scalinate a chiocciola strette e consumate dal tempo, rimarrete senz’altro incuriositi dal funzionamento degli ingranaggi, continuamente in movimento.

La lente del faro

Una scala di ferro porta alla gabbia della lanterna, una sala dalle enormi pareti di vetro. Al centro di questo ambiente c’è la piattaforma rotante con la gigantesca lente del faro.

Sembra quasi di essere sulla plancia di una nave. Guardando verso il promontorio che scende a Sagres, si riesce ad avere la percezione immediata di come cambi velocemente il tempo. La vista sulle falesie è pazzesca.

Sagres, cabo de sao vicente, algarve on the road con bambini, trevaligie

La lente è enorme, e gira a meno di 5 cm da voi. Bisogna fare molta attenzione, soprattutto ai bambini. La sensazione è di claustrofobia e di meraviglia insieme. Lo spazio è davvero ridotto, ma girando la lente emana meravigliosi luccichii che ipnotizzano tutti noi. Nel frattempo il guardiano continua la sua narrazione sulla storia e sul funzionamento del faro. Parla solo portoghese e inglese.

Il momento più suggestivo per visitare Cabo de Sao Vicente è sicuramente il tramonto, quando, in un’atmosfera quasi surreale, si possono ammirare i bellissimi colori del sole che scompare nell’oceano, oltre le falesie.

Perché ci è piaciuto

Su questo promontorio aspro e sperduto, dalla lente di un faro, abbiamo imparato a captare l’arrivo di una tempesta, ad ascoltare il vento, a convivere con gli uccelli, a provare il piacere per le piccole cose. Siamo entrati in contatto con tutti gli elementi naturali. Abbiamo vissuto il mare, respirato la salsedine, ci siamo fatti accarezzare da un tiepido vento e poi spostare dallo stesso vento che è diventato impetuoso all’improvviso. Una vacanza che diventa anche esperienze di vita è una vacanza che  i bambini porteranno con sé per sempre.

Gli indispensabili per i bimbi

Cappellino con visiera in estate, il sole è molto forte.

Sciarpa e golfino anche in estate, per via del forte vento.

Borraccia e merenda. I costi del bar che si trova sotto al faro sono molto alti.

Scarpe comode.

Prezzi

L’entrata è completamente gratuita. Per visitare il Museo dos Farois si paga una cifra irrisoria di 1,50€

Come arrivare

Il modo più rapido e comodo per raggiungere Cabo de Sao Vicente è sicuramente l’auto. Se non avete un mezzo a disposizione, vi consiglio di noleggiarlo. Vi è anche un autobus della compagnia Eva, che collega la località sia con Sagres che con Lagos. Il servizio è attivo soltanto dal lunedì al venerdì, ma dovete informarvi molto bene sugli orari.

Dove mangiare

Come già detto Sagres è una città molto selvaggia. Non troverete localini chic, ma molte trattorie tipiche, per lo più frequentate dai surfisti. Noi abbiamo trovato un piccolo locale in periferia, molto spartano, con tavolacci in legno e pesce fresco sui banconi, da scegliere a peso. L’Adega dos Arcos è stata una piacevole scoperta. Tutto viene cucinato solo ed esclusivamente sulla griglia. Rapporto qualità/ prezzo davvero ottimo.

Sagres, viaggio on the road con i bambini in Algarve, trevaligie

Volete scoprire le altre tappe del nostro viaggio on the road in Algarve? leggete anche Portogallo on the road con i bambini

Portogallo on the road con i bambini: l’Algarve.

Terza tappa del nostro viaggio on the road  attraverso la penisola iberica: l’Algarve, la bellissima regione ancora semi-selvaggia del Portogallo.

300 chilometri di costa, con spiagge meravigliose, cittadine pittoresche e falesie di una bellezza disarmante. Siamo riusciti a percorrere on the road quasi tutta la regione, fino a Sagres,  facendo base  ad Albufeira.  

Vi propongo il nostro itinerario di viaggio, con le sei spiagge più belle da noi catalogate. Inoltre consiglio di evitare di visitare l’Algarve nei mesi più caotici, tipo agosto, per via della troppa affluenza di turisti. Le stagioni migliori per visitare il Portogallo sono senz’altro la primavera e l’autunno: le temperature sono spesso abbastanza alte, e le spiagge ancora quasi deserte. Periodi ideali per godere delle bellezze paesaggistiche della regione, esplorando in tranquillità le località più selvagge.

Praia da Falesia

Algarve, Portogallo on the road, viaggio con i bambini, trevaligie

Praia da Falesia è senz’altro la spiaggia più sfruttata, turisticamente parlando. L’antico paesino di pescatori, Albufeira, è diventato il fulcro del divertimento e del turismo di massa. La città si è completamente  votata all’accoglienza degli stranieri, e quindi sono prolificati locali di ogni tipo e strutture alberghiere con ogni comodità.  Solo in periferia si può ancora trovare la parte selvaggia dell’Algarve, ancora non civilizzata. Piccoli insediamenti rurali dediti all’agricoltra e al pascolo, branchi di cani randagi, terre incolte e strade non bitumate, dove le massaie ancora stendono i panni sui fili attaccati agli alberi, e i bimbi giocano nella terra o si rinfrescano nei ruscelli.

Algarve, Portogallo on the road, viaggio con i bambini, trevaligie

Praia da Falesia è sicuramente la spiaggia più grande e più bella della regione. Chilometri di spiaggia costeggiata da falesie dai colori spettacolari. Il mare è quasi sempre tranquillo, e passeggiare sulla riva vi permette di ammirare lo straordinario allineamento delle falesie da diversi punti di vista. Non ci sono lidi attrezzati, se non quelli dei resort sovrastanti. Quindi si può godere di ogni punto della spiaggia in totale libertà.

Algarve, Portogallo on the road, viaggio con i bambini, trevaligie

Dall’alto il panorama è ancora più suggestivo. Il sole si staglia sulle pareti rocciose e si espande scaldando l’aria e facendo vibrare il mare con magiche scintille. Al tramonto l’arancio della base si fonde con il bianco delle vette, a creare un rosa incantevole ed un atmosfera da sogno.Algarve, Portogallo on the road, viaggio con i bambini, trevaligie

Praia de Sant’ Eulalìa

Algarve, Portogallo on the road, viaggio con i bambini, trevaligie

Santa’Eulalìa è una  spiaggia lunga e sabbiosa, a soli 4 chilometri ad est di Albufeira. Alle sue spalle si trovano splendide scogliere, facilmente raggiungibili in kayak o in paddleboard. L’acqua è pulita e soprattutto molto  calma, ed è costantemente sorvegliata da bagnini. Inoltre la spiaggia è attrezzata con bagni e docce. Una delle migliori spiagge in Algarve per famiglie con bambini.

Praia Sao Rafael

Una delle più belle spiagge del Portogallo, incastonata in falesie molto particolari, che rendono il paesaggio molto aspro e pittoresco. Un paradiso per chi ama la fotografia e gli sport acquatici. Sulla spiaggia infatti, oltre ad un bel ristorante e ad una zona attrezzata con docce e wc,  si trova un associazione sportiva, dove è possibile prendere lezioni di surf o sup, e affittare kayak.Algarve, Portogallo on the road, viaggio con i bambini, trevaligie

Il mare è cristallino, e ad ottobre siamo riusciti a fare il bagno in tranquillità. La parte più occidentale è la più selvaggia, con grotte e cavità nelle falesie da esplorare con i bambini. Algarve, portogallo, viaggio on the road con bambini, trevaligie.

Algarve, Portogallo on the road, viaggio con i bambini, trevaligie

Praia de Marinha

Algarve, portogallo, viaggio on the road con bambini, trevaligie

Uno dei modi migliori per apprezzare Praia de Marina è durante un giro in barca lungo la costa. Solo così se ne assaporano le bellezze naturali. Si trova tra Albufeira e Carvoeiro ed è caratterizzata dalla presenza di un doppio arco roccioso, perfetto scorcio per incantevoli fotografie. Algarve, Portogallo, viaggio on the road con bambini, trevaligie

Le falesie rosse precipitano nel blu dell’oceano in un contrasto unico e meraviglioso. Indubbiamente una delle spiagge più particolari dell’Algarve, assolutamente da evitare in alta stagione per via della calca di bagnanti. 

Algarve, Portogallo, viaggio on the road con bambini, trevaligie

Praia de Benagil

Benagil è un piccolo villaggio che si affaccia sull’Atlantico, ed è la località più conosciuta dell’Algarve per via dell’omonima grotta.

Con un esteso arenile facilmente accessibile da Sagres, durante i mesi estivi la Praia da Mareta è una delle più frequentate della zona.   Chiusa a est da alte falesie e delimitata a ovest dalla Ponta de Sagres che la protegge dai venti più forti, questa spiaggia si presenta come una baia, bagnata da acqua tranquille che offrono buone condizioni per le immersioni subacquee.

Il modo migliore per vedere la Grotta di Benagil sarebbe quello di raggiungerla a nuoto oppure con lo stand up paddle e/o kayak noleggiato in loco. Il problema sono le troppe imbarcazioni che entrano ed escono dalla cavità marina, creando onde non proprio gestibili con il sup. Proprio per questo, per non spaventare la bambina,  abbiamo optato per il tour in barca, come la maggior parte dei turisti. Dalla piccola spiaggia di Benagil partono più imbarcazioni più volte al giorno. L’ideale è arrivare in spiaggia la mattina presto, per evitare le file chilometriche.Grotta di Benagil, Algarve, Portogalo, viaggio on the road con bambini, trevaligie

La Grotta marina di Benagil è, in assoluto, una delle più belle al mondo. Un luogo magico, con sabbia dorata e acqua cristallina. Un vero e proprio angolo di paradiso, che vanta tre incredibili finestre, due sull’oceano e una terza dall’alto che permette al sole di filtrare.  Gli odori, i colori, i suoni e le sensazioni derivanti da queste aperture nella roccia ne fanno davvero un luogo incantato. Peccato che sia diventata una meta troppa turistica. Anche in bassa stagione al suo interno si accumulano barche, gommoni e kayak, che non lasciano godere appieno della sua magnificenza. Per questo è preferibile raggiungerla in canoa la mattina presto, sperando di incontrare solo qualche gabbiano.

Con un esteso arenile facilmente accessibile da Sagres, durante i mesi estivi la Praia da Mareta è una delle più frequentate della zona.   Chiusa a est da alte falesie e delimitata a ovest dalla Ponta de Sagres che la protegge dai venti più forti, questa spiaggia si presenta come una baia, bagnata da acqua tranquille che offrono buone condizioni per le immersioni subacquee.

Farol da Ponta d’Altar

Algarve, Portogallo on the road, viaggio con i bambini, trevaligie

Guidando lungo la costa siamo riusciti a trovare il Faro di Ponta do Altar, che con le sue tegole rosse e le pietre a vista domina tutto il promontorio che va da Portiamo a Lagos. Da qui la vista sulle falesie è strepitosa. Ci sono diversi sentieri da percorrere a piedi, immersi nel verde, in assoluto relax. Il fruscìo del vento tra i cespugli si mescola al profumo della salsedine che sale dall’oceano. Abbandonatevi per qualche minuto su una delle panchine che incontrerete durante il percorso per assaporarne ogni sfumatura. Da qui la vista su Praya dos Caneros è sublime. L’ampia spiaggia di sabbia si trova sul lato orientale della costa. E’ un arenile adatto alle famiglie con bambini, con le sue acque sempre calme, e le aree perfettamente attrezzate. 

A poca distanza di trova la piccola città marinara di Ferragudo, un paese quasi deserto, un bar, una piazza, qualche negozio di souvenir. Passeggiare per le sue strade ancora sconosciute alla grande massa di turisti è stato meraviglioso. A farci compagnia solo il sole, gli scorci vergini, le scalinate imbiancate  a calce e le pareti di azulejos.Algarve on the road, Portogallo, viaggio con bambini, spiagge dell'Algarve, trevaligie

Algarve on the road, Portogallo, viaggio con bambini, spiagge dell'Algarve, trevaligie


Vi è venuta voglia fi fare un viaggio on the road per esplorare queste spiagge? Leggete Come organizzare un viaggio on the road con i bambini. E’ più semplice di quanto si pensi!