Top
  >  Italia   >  Calcata, cosa vedere nel borgo delle streghe
Calcata, cosa vedere nel borgo delle streghe

Sei mai stato a Calcata? E’  un villaggio italiano che nasconde meraviglie sorprendenti! Questo pittoresco borgo medievale, situato a pochi chilometri da Roma, è un gioiello nascosto che ti lascerà senza fiato. Con le sue strade strette, i vicoli tortuosi e le case arroccate sulla cima di una collina, Calcata sembra uscita da un quadro di un artista rinascimentale. Scoprirai una miriade di attrazioni uniche su Calcata e su cosa vedere in questo tranquillo angolo di Italia continuando a leggere l’articolo.

Calcata, cosa vedere

Il borgo di Calcata è protetto dai boschi della Valle del Treja e si erge maestoso dal cuore della vallata su uno sperone di rocce tufacee, quasi a toccare le nuvole. E’ in provincia di Viterbo, ma dista solo 40 chilometri dalla Capitale per cui è spesso meta di gite fuori porta dei romani, soprattutto nel week end. Le sue origini sono legate al popolo falisco, vissuto in zona contemporaneamente agli etruschi.

Rimasto per diversi anni semi abbandonato ha visto un ritorno di splendore attorno agli anni sessanta quando, notato da una comunità di artisti, diventa dimora abitativa e lavorativa di pittori, musicisti, scrittori e attori, divenendo un colorato centro multietnico. Calcata vanta un delizioso centro storico, facilmente visitabile in mezza giornata, ricco di scorci fotografici pazzeschi e di locali in cui assaggiare le prelibatezze gastronomiche locali. 

Calcata, cosa vedere. Oltrepassa la porta del borgo

Una volta oltrepassata l’antica porta di accesso al borgo di Calcata, che sovrasta le mura merlate del palazzo dei Baroni Anguillara, immergiti nella sua atmosfera vintage, fatta di botteghe artigiane e di colonie feline. Sulla piccola piazza del villaggio infatti trovi concentrata la vita locale e, tra ristoranti, vecchi forni artigianali e negozi di ceramica artistica, trovi anche i veri abitanti del borgo vecchio: i gatti.

Da ogni angolo, vaso e portoncino, spuntano un paio di occhi curiosi seguiti da una codina dritta in cerca di coccole. I gatti di Calcata sono abituati al via vai dei turisti e sono ben disposti a lasciarsi scattare qualche foto in cambio di un grattino sulla schiena. E dove ci sono gatti, si sa, ci sono storie e leggende legate alle streghe..

Segui il canto delle streghe

Le curiosità e le leggende legate al borgo di Calcata in fatto di riti esoterici sono diverse e tutte profondamente interessanti. D’altronde l’oscura vallata del Treja ben si presta ai racconti misteriosi, alimentando non poco il mito di Calcata come borgo delle streghe.  Un’antichissima leggenda, risalente addirittura al periodo falisco, disegna Calcata come centro nevralgico di energie primitive provenienti dal sottosuolo.

Forse da queste arcaiche supposizioni sono nate tutte le storie e le dicerie riguardanti riti esoterici, occultismi e stregonerie. Supposizioni supportate però dai racconti dei pochi abitanti del borgo vecchio i quali ancora affermano che nelle notti di forte vento si sentono, tra i vicoli del villaggio, i canti delle streghe. Non c’è modo migliore di scoprire la verità se non passeggiando tra i vicoli di Calcata. 

Visita la Chiesa del SS. Nome di Gesù

Sulla piazza di calcata trovi la Chiesa del SS. Nome di Gesù, risalente al 1300. Al suo interno conserva un’acquasantiera del 1500 e un ciclo pittorico di Storie del Cristo. La chiesa però è famosa per aver custodito per anni la Reliquia del prepuzio di Cristo, scomparsa improvvisamente in misteriose circostanze. 

Calcata, cosa vedere nel borgo delle streghe vicino Roma

Una delle storie più raccontate nella zona riguarda proprio questa reliquia e vede come protagonista Gesù in persona. Eh già! Sembra infatti che il suo prepuzio, asportato dopo la circoncisione, era custodito nella chiesa del villaggio, qui portato da un soldato lanzichenecco dopo aver partecipato al Sacco di Roma del 1527. Il soldato, arrestato in quel di Calcata, imprigionato in una cella sul borgo scavò una nicchia nel pavimento per nascondere la santa reliquia. Reliquia che viene ritrovata solo una decina d’anni più tardi ma di cui ancora oggi non è riconosciuta l’appartenenza a Gesù Cristo.

Calcata diventa dunque, in seguito a questo importante ritrovamento, un importante centro di pellegrinaggio e attira venerandi da ogni parte del mondo. Nel 1983 però il Prepuzio di Gesù sparisce misteriosamente, sicuramente preda di ladri, e da allora non si ha più nessuna notizia a riguardo. Rimane però il culto della reliquia, ossequiata comunque durante la processione che si tiene nel borgo il primo gennaio di ogni anno e che richiama nel centro storico di Calcata centinaia di fedeli. 

Calcata, cosa vedere. Entra nel Castello Baronale Anguillara

Il Castello Baronale di Calcata risale al 1200 ma ha subito un’importante modifica strutturale nel 1500, ad opera degli Anguillara, gli allora Signori del borgo. Il Castello si trova proprio adiacente alla chiesa del SS. Nome di Gesù e nel corso degli anni ha cambiato innumerevoli proprietari fino ad essere impiegato, ad oggi, come sede degli uffici del Parco Regionale Valle del Treja. Ospita al suo interno, oltre agli uffici amministrativi dell’ente parco, anche spazi espositivi e viene spesso usato come sede per convegni o corsi di formazione.  E’ il principale edificio del borgo vecchio di Calcata e la sua torre merlata domina tutto il centro storico, rimanendo visibile da ogni angolo del villaggio. 

Nel seminterrato del palazzo si trova una sala con volte a botte decorata con preziosi affreschi raffiguranti i simboli della famiglia Anguillara, forse un tempo destinata a sala di rappresentanza del casato. 

Entra nelle botteghe degli artisti

Come già detto in precedenza, Calcata è rimasta disabitata fino alla metà degli anni ’60, per ragioni di sicurezza legate ai crolli delle rocce tufacee sulle quali poggia l’intero borgo vecchio. E’ tornata a splendere solo dopo essere diventata sede e dimora di numerosi artisti provenienti da ogni parte del mondo, che hanno messo radici nel borgo vecchio di Calcata rianimandolo in ogni suo tessuto.

Calcata, cosa vedere nel borgo delle streghe vicino Roma

Botteghe, laboratori creativi, grotte musicali scavate nel tufo sono diventate negli anni punti turistici strategici, dove ammirare e comprare prodotti artistici in un’atmosfera prettamente bohemien. Passa dunque a vedere i bijoux artigianali fatti con i sassolini o le maschere di cuoio dalle forme bizzarre, senza tralasciare la bottega dell’artista olandese che realizza marionette e figuranti con un peculiare impasto fatto con legno. 

Calcata, cosa vedere. Visita il Museo della civiltà contadina

Nella vecchia chiesa sconsacrata di San Giovanni trovi il Museo della civiltà contadina di Calcata, gestito da Ercole di Sora e suo figlio.  E’ un prezioso luogo dedicato alla memoria della comunità contadina della zona e conserva oggetti e attrezzi agricoli del passato, con una stima di circa 500 pezzi utilizzati nell’agro falisco per gestire sia la vita domestica che le campagne dei dintorni. 

Calcata, cosa vedere nel borgo delle streghe vicino Roma

L’attrezzo più antico risale al 1600 ed è una gramola per filare  la canapa, seguito da una impastatrice per il pane del ‘700 e dalla sedia da barbiere del 1800.  Vale la pena visitare questo museo per la storia racchiusa tra le sue mura, poichè dietro ogni piccolo attrezzo si nasconde una storia, fatta di fatica e amore per una terra in cui l’agricoltura era l’unica e preziosa fonte di sostentamento. 

Info e costi:  Il Museo della civiltà contadina è aperto solo il sabato, dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00, e la domenica con orario continuato, dalle 11:00 alle 18:00. L’entrata è gratuita.

Ascolta i magici suoni della Grotta sonora

Nel vecchio borgo di Calcata c’è anche una Grotta sonora, un ipogeo in cui puoi ascoltare i magici suoni di strumenti particolari, progettati e realizzati in maniera del tutto artigianale. Due artisti, Madhava e Margherita, hanno creato un progetto unico che usa le vibrazioni di diversi tipi di metallo per creare dei suoni attraverso le percussioni di particolari gong.

Una sperimentazione fuori dalle righe apprezzatissima dai visitatori della Grotta sonora, all’interno della quale puoi fare un viaggio tra i singolari suoni che escono dalle sculture musicali costruite a mano. Visitare questo spazio creativo e interattivo è una delle esperienze più straordinarie da fare a Calcata, permettendoti di creare un contatto emozionale con il suono e le sue vibrazioni. 

Info e costi:  La Grotta sonora è visitabile previo prenotazione. Puoi mandare una mail a grottasonora@gmail.com per avere tutte le informazioni a riguardo.

Dove mangiare e dove dormire a Calcata

Se vuoi assaggiare i prodotti tipici locali rimanendo in contatto con l’atmosfera creativa e bohemien del borgo, prenota un tavolo da Ristorante Opera. Si trova proprio sulla piazza principale di Calcata e la sua cucina è davvero sorprendente, fatta di cose semplici ma con la giusta attenzione per i dettagli. Il locale, intimo e accogliente, al suo interno raccoglie opere di diversi artisti, prevalentemente di donne creative, tutte appartenenti ad un progetto più ampio che si chiama Opera di Donne.

Calcata, cosa vedere nel borgo delle streghe vicino Roma

Assaggia i piatti tipici locali per eccellenza, i cappellacci calcatesi- Sono deliziose sfoglie, simili a crepes, ripiene di ingredienti genuini, come castagne, crema di porcini e peperoncino. Gli ingredienti variano in base alla stagionalità e dopo i deliziosi primi piatti, per concludere il pasto, ti consiglio di provare i dessert di Opera Ristorante. Rigorosamente preparati in casa sono una vera e propria delizia per il palato. 

Opera di Donne ha creato anche una tipologia di soggiorno perfetta se viaggi in famiglia. Dispone infatti di Opera Suites, deliziose stanze poste nel borgo diffuso, ognuna con una propria personalità. Gli arredi ad esempio sono fatti a mano da artigiani locali. Se viaggi in coppia invece e vuoi rimanere nel centro storico di Calcata puoi pernottare presso La Maison Chanely, una suite di lusso posta proprio all’entrata del borgo vecchio, dove puoi continuare a vivere l’atmosfera rilassante della città vecchia tra bagni caldi e viste spettacolari sullo skyline di Calcata. 

Perchè visitare Calcata?

Se hai bisogno di staccare la spina per una giornata o per un week end, lasciandoti coccolare solo dai suoni della natura, Calcata è il posto perfetto per te. La città vecchia è un posto magico, ricco di meraviglie e di angoli pittoreschi da ammirare in modalità lenta, lasciandoti trasportare nell’atmosfera hippie del centro storico.  A Calcata non prendono i cellulari, puoi staccare dai social e regalarti momenti di sorprendente armonia, fuori dal caos cittadino e senza lo stress della frenesia quotidiana. Lasciati dunque guidare dal canto delle streghe e goditi la passeggiata, in equilibrio con te stesso e con quello che ti circonda. 

 

 

Ciao! Io sono Lisa, mamma on the road. Viaggiare per me è scoprire posti nuovi, girando e assaporando i profumi e le prelibatezze dei luoghi che visito. Che sia per un mese o per un week end le nostre tre valigie sono sempre pronte!

Annalisa@trevaligie.com

Comments:

  • Arianna

    5 Dicembre 2023

    Non conoscevo questo borgo davvero suggestivo e con un fascino legato ad antiche leggende che mi incuriosisce subito. Bella anche la concentrazione di botteghe artigiane che animano e caratterizzano sicuramente il territorio

    reply...
  • 6 Dicembre 2023

    Calcata è un borgo straordinario e la sua fama lo precede. Nonostante questa estate ci sia passata vicino non sono riuscita a includerla nel mio itinerario ma ho in mente di visitare nuovamente la Tuscia Viterbese e la Provincia di Viterbo quindi Calcata rientrerà sicuramente nel mio itinerario!

    reply...
  • 6 Dicembre 2023

    Non ne avevo mai sentito parlare, ma questo tuo articolo ha catturato la mia attenzione. Mi affascinano molto le leggende sulle streghe. Chissà se passeggiando tra le strade pittoresche di questo borgo non riesca ad udire il canto delle streghe. 😁

    reply...
  • 6 Dicembre 2023

    Meravigliosi questi borghi così indissolubilmente legati a fatto del passato! Anche qui in Liguria abbiamo un borgo delle streghe e ne abbiamo fatto un grande business!

    reply...
  • Bru

    7 Dicembre 2023

    Il mistero e la magia di un borgo a lungo abbandonato, che ha ripreso vita grazie ad artisti, ci hai regalato un vero gioiellino italiano, un luogo che davvero vorrei tanto visitare

    reply...
  • Libera

    8 Dicembre 2023

    Lo ammetto: non sono mai stata da queste parti ma non ti nego che un borgo come Calcata mi affascinerebbe quasi nell’immediato. Sembra uno di quei luoghi dove il tempo si è fermato

    reply...
  • 12 Dicembre 2023

    Streghe a parte questo borgo mi sembra davvero affascinante e perfetto per una fuga a due nel silenzio della campagna

    reply...
  • Marina

    12 Dicembre 2023

    Calcata è la perfetta meta per una gita da Roma, magari dopo aver fatto un bel trekking nel Parco regionale della Valle del Treja.

    reply...
  • 13 Dicembre 2023

    Conoscevo Calcata di nome e come città degli artisti, ma ignoravo tante altre cose che la rendono una meta assolutamente DA VEDERE: come la sua posizione, ossia arroccata su uno sperone di tufo, che mi ricorda molto Civita di Bagnoregio che ho amato alla follia, o la presenza di una massiccia colonia felina. Nei primi mesi dell’anno prossimo pensavamo di tornare nel Lazio quindi una sosta è d’obbligo!

    reply...
  • 3 Gennaio 2024

    Conosco il borgo di Calcata solo per la sua fama, ho avuto sempre delle ottime recensioni da chi l’ha visitato e leggendo il tuo post ne ho avuto la conferma. Per questo motivo rimane tra i luoghi da visitare in Italia.

    reply...
  • 5 Gennaio 2024

    Molto carina Calcata! Ci sono stata la scorsa estate e purtroppo mi ha sorpreso un acquazzone incredibile che mi ha fatto scappare via! Però mi piacerebbe ritornarci e indagare il territorio, che è davvero molto bello.

    reply...
  • 9 Gennaio 2024

    Gatti, oscure leggende e streghe… decisamente un luogo che devo scoprire!!!

    reply...

post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimized with PageSpeed Ninja