Greve in Chianti, Toscana, viaggio on the road con bambini, trevaligie
Viaggiare in Italia

Un week end tra le colline del Chianti

Un week end in Toscana con altre famiglie? Perché no. Abbiamo trovato un posto favoloso dove soggiornare a San Casciano in Val di Pesa. Un agriturismo molto particolare, nel cuore del Chianti, in posizione strategica per quanto riguarda la vicinanza alle città circostanti. Questo piccolo e meraviglioso borgo immerso nella natura ospita sculture permanenti di grandi artisti contemporanei, che lo rendono un piccolo museo da esplorare.

San Casciano in Val di Pesa, Fattoria La Loggia, Toscana, trevaligie

  Da ogni angolo spunta una installazione particolare, che rende questo posto davvero accattivante. Il centro d’arte della Fattoria La Loggia non ha eguali.

San Casciano in Val di Pesa, Fattoria La Loggia, Toscana, trevaligie

 Fu fondato circa una ventina di anni fa da Giulio Barruffaldi, che ha voluto creare questo luogo di ispirazione e di incontro per gli artisti di tutto il mondo.

San Casciano in Val di Pesa, Fattoria La Loggia, Toscana, trevaligie

 Alloggi

Gli appartamenti e le camere sono arredati in stile toscano, con travi in legno, camini in pietra, e mobili d’epoca.
Essendo tre famiglie abbiamo optato per un unica villetta su tre piani, con tre camere ognuna con il proprio bagno, e una bellissima sala da pranzo in comune. Riunirsi la sera davanti al camino è stata davvero un esperienza fantastica. Ivana, la signora che gestisce il centro, ci ha accolti come se già ci conoscesse da una vita, e ci ha fatti sentire parte di una famiglia.

San Casciano in Val di Pesa, Fattoria La Loggia, Toscana, trevaligie
Foto di Silvia Vinciguerra

La zona del Chianti

Per muoversi nella zona è necessaria la macchina. La zona del Chianti vanta forse la strada più suggestiva del mondo, la via Chiantigiana. Percorrendola in auto, ma anche in bici, potrete riempire gli occhi di panorami meravigliosi e scenari da cartolina. Boschi e prati verdi, a tratti interrotti da vigneti, ulivi e casali in pietra sulle cime delle colline.

Greve in chianti

Greve in Chianti, Toscana, viaggio on the road con bambini, trevaligie

La particolarità di questo borgo è la sua piazza triangolare, unica nel suo genere. Piazza Matteotti, delineata sui tre lati da bellissimi portici, ospita un particolare mercato. Bellissime bancarelle con prodotti gastronomici, oggetti in ceramica, vestiti fatti a mano e tanto ancora.

Greve in Chianti, Toscana, viaggio on the road con bambini, trevaligie

Sotto i portici, dietro le grandi fioriere colorate, si trovano i negozi, le botteghe artigiane, diversi ristoranti e rinomate enoteche. Bellissima la famosa Bottega dell’Artigianato, dove si realizzano ceste fatte a mano e particolari sculture in legno di ulivo. Una tappa obbligata è           all’ Antica Macelleria Falorni, una tipica macelleria toscana, dove è possibile acquistare vari tagli di carne, salumi e formaggi, oppure assaporarli nel loro bistrot, occupando i tavolini all’interno del locale o quelli sotto le arcate dei portici. Il tutto accompagnato da ottimi vini autoctoni. Si può anche solo entrate per fare un piccolo “tour”. I prodotti sono esposti in maniera eccelsa, e sono tutti molto disponibili a elargire informazioni sulla storia e sulla lavorazione degli insaccati o dei formaggi.

 Monteriggioni

Appare all’improvviso nel bel mezzo delle colline toscane. Le sue torri e le sue mura suggestive si innalzano maestosamente dal verde circostante. Un luogo magico, incantevole. Un piccolo borgo medievale in cui sembra di essere tornati indietro nel tempo.

 Per girare Monteriggioni basta una mezz’ora. Ci sono ampi parcheggi all’esterno, proprio sotto le mura. Poi è possibile raggiungere a piedi il centro storico, subito dopo aver attraversato la magnifica porta principale.

Ci si ritrova in una piazza abbastanza ampia, il fulcro del borgo, dove si susseguono ristoranti e caffè con tavolini all’aperto. C’è un atmosfera tranquilla e molto rilassante, nonostante ci siano centinaia di turisti. 

Monteriggioni, Toscana, viaggio on the road con bambini, trevaligie

 Tutto sembra scorrere lentamente. Le case sono ancora abitate da persone del luogo, in queste palazzine basse, con mattoni a vista e  scalinate in pietra viva, colorate da vasi di  gerani sui davanzali.

Monteriggioni, Toscana, viaggio on the road con bambini, trevaligie
Monteriggioni. Foto di Silvia Vinciguerra

Non fatevi scappare il Museo delle armature, soprattutto se avete bimbi al seguito. Si gira in pochi minuti, costa poco ed è divertente perché si possono  provare armi e armature. In più con lo stesso biglietto si può accedere  alle mura. All’interno del museo ci sono anche  numerosi cartelli che raccontano la storia del paese.

Colle Val d’Elsa

Colle Val d'Elsa, Toscana, viaggio on the road con bambini iniziali, trevaligie
Colle Val d’Elsa. Foto di Silvia Vinciguerra.

Dalla maestosa Porta Nuova si accede a questo meraviglioso borgo toscano. Il paese si distribuisce su tre livelli.

  • Il Borgo, con le sue viuzze tipiche caratterizzate da bellissimi palazzi del cinquecento. Su ognuno di essi è esposta la targa della famiglia che vi ha abitato contribuendo alla storia della città. Questa parte storica è un vero e proprio gioiello, curata e ben conservata. In fondo al Borgo si trova Palazzo Ranieri-Portigiani, che è sede del comune.
  • Il Castello, un nucleo fortificato molto antico. Vi si accede tramite una grande porta in muratura, e all’interno ci si perde nelle strade intervallate da piazze, ci si incanta davanti le sue chiese, le torri e i palazzi. Lo sguardo si perde sui cortili, sui pozzi e sui giardini curatissimi. In quest’area si trovano parti di strutture medievali ancora intatte. Molto particolare la Casa Torre, casa natìa del grande architetto Arnolfo di Cambio. Una bellissima e antica struttura in parte in pietra in parte in mattoni.  Nelle vicinanze si trova il Baluardo, un ascensore comunale altissimo che collega la zona alta a quella sottostante. Da qui la vista sulla parte bassa è fantastica. Una volta arrivati al Piano, si raggiunge l’uscita camminando in una bellissima galleria d’epoca. In alcuni antri di quest’ultima si trovano alcune installazioni di artisti moderni.
  • Il Piano è la zona bassa, diventata ora la zona “moderna”. Qui un tempo si sfruttava l’energia delle acque dell’Elsa per lavorare la lana, la carta e il vetro. Ancora oggi Colle Val d’Elsa è un importante centro industriale, noto soprattutto per la produzione dei cristalli. Qui si sviluppa il paese vero e proprio, con scuole , uffici e negozi. 

Cantine Antinori

Cantine Antinori, Vino, Toscana, viaggio on the road con bambini, trevaligie

Cantine Antinori, Vino, Toscana, viaggio on the road con bambini, trevaligie

Tappa obbligata, anche se non siete amanti del vino. Una struttura gigantesca scavata all’interno di una collina, fatta di cemento, legno  e  terracotta. Un mondo sommerso, nascosto da terreni e vigneti, perfettamente integrato al paesaggio del Chianti. Già all’ingresso si rimane senza parole. Un guardiano al cancello ci da il permesso di accedere ai parcheggi, ampissimi e dispersivi. All’uscita è stato difficoltoso ricordare dove fosse la macchina. Salendo una scala elicoidale si accede al nucleo della struttura.

Cantine Antinori, Vino, Toscana, viaggio on the road con bambini, trevaligie

Il panorama che appare alla fine della salita lascia senza fiato. Filari di viti con colline verdi come sfondo. Anche con la pioggia riusciamo ad apprezzare l’essenza di questi luoghi unici al mondo. 

Cantine Antinori, Vino, Toscana, viaggio on the road con bambini, trevaligie

Questa cantina, un misto tra arte, storia e modernità, è stata fortemente voluta dal Marchese Piero Antinori. Al suo interno è possibile visitare le cantine attraverso un percorso che racconta la storia della famiglia e dei suoi vini. Il ristorante che si trova sul tetto è dedicato a Rinuccio Antinori, capostipite della dinastia, e da lui prende il nome.  La vista panoramica sulle colline del Chianti ne fa un luogo davvero incantevole,  e i piatti della tradizione toscana, rivisitati in chiave moderna, sono accompagnati da un ampia selezioni di vini.

Cantine Antinori, Vino, Toscana, viaggio on the road con bambini, trevaligie

Consiglio fortemente il tour guidato della cantina, da prenotare in anticipo. Se invece come noi, siete dei visitatori con bimbi al seguito, vi consiglio di fare un giro senza impegno. Lo spazio è strutturato in modo da accontentare tutti. Oltre al tour e al ristorante, c’è una bellissima bottega dove poter comprare o degustare previo pagamento le più famose etichette della casa. Inoltre allo shop si possono acquistare prodotti provenienti dalle diverse tenute della famiglia. Alcuni sono pezzi unici introvabili. Io e mia figlia ci siamo perse nella fantastica area lettura, una libreria che offre volumi e testi dedicati alla storia della famiglia Antinori, sui vini e sulla costruzione della struttura.

Se vi è piaciuto l’articolo vi invito a seguire anche la pagina Facebook di Trevaligie.com e il profilo Instagram per restare aggiornati su tutti i miei prossimi articoli e sui nostri viaggi on the road! 

12 commenti

  • Virginia

    Su di me i colli toscani hanno un potere seduttivo incredibile! Come ne leggo vorrei trovarmi lì, e anche questa volta con il tuo articolo l’effetto è stato lo stesso!

    • Annalisa Spinosa

      La Toscana è semplicemente stupenda!! Prima o poi mi trasferirò su quelle colline, mi costerebbe senz’altro di meno hahahah

  • anna di

    Cosa posso dirti se non che amo la Toscana? Ogni volta che leggo articoli o vedo foto di questi paesaggi sogno, sogno di essere li in moto a gironzolare per le sue vie. Belissimi questi borghi nella zona del Chianti, da mettere in lista per il mio Toscana tour

  • Silvia

    Sono stata solo due volte in Toscana, ma entrambe le volte mi ha affascinato molto. Che carina la foto con lo scarpone da portafiori, i Toscani hanno molta fantasia. Bell’articolo, grazie per i preziosi consigli.

    • Annalisa Spinosa

      Grazie per aver letto l’articolo. In Toscana ho avuto odo di fare molte foto di particolari interessanti, soprattutto nei giardini. 🙂

  • ANTONELLA MAIOCCHI

    La zona del Chianti è di una bellezza rara, rivedere nelle tue belle descrizioni quei borghi così ricchi di storia mi ha fatto venire una grande nostalgia. Interessante la visita alle cantine di Antinori, il vino è ottimo si sa ma vedere anche il contesto deve essere proprio bello

    • Annalisa Spinosa

      Vero. Vedendo il contesto, sentendone la storia, della famiglia e del vino, si ha tutta un altra percezione del prodotto. Una vera chicca la cantina i Toscana, forse una delle più belle che abbia mai visto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *