Top
  >  Organizza il viaggio   >  Come raggiungere la Sicilia con il traghetto
traghetti per la sicilia, vacanza in sicilia, trevaligie

Qualsiasi viaggio, per cominciare nel migliore dei modi, necessita di un attenta  organizzazione. Se state dunque pensando ad un viaggio on the road sull’isola del sole, la Sicilia, dovete tener conto di alcune informazione utili sui traghetti con la quale è collegata alla terraferma e sui porti da cui possibile imbarcarsi. Ecco una piccola guida per raggiungere la Sicilia con il traghetto.

raggiungere la sicilia in traghetto, viaggio on the road in sicilia, trevaligie

Come raggiungere la Sicilia

Per raggiungere la Sicilia è possibile fare capo a sette porti principali. In base al vostro luogo di partenza potrete scegliere l’imbarco che più vi è comodo. Noi, partendo da Gaeta, nel Lazio, abbiamo percorso la Salerno-Reggio Calabria in cinque ore di viaggio, per imbarcarci poi a Villa San Giovanni, uno dei punti di collegamento più importanti tra la Sicilia e la Calabria. I traghetti da Villa San Giovanni a Messina, e viceversa, sono attivi 24 ore su 24, e impiegano circa venti minuti per l’intera traversata. Spesso, soprattutto in periodi di alta stagione, ci sono lunghe code sia per erogare il biglietto che per l’imbarco. I possessori di Telepass invece,  possono passare direttamente senza dover fare tappa in biglietteria, perchè possono usufruire della corsia a loro riservata. Ciò non toglie che bisognerà comunque rispettare la fila per salire sul traghetto.

raggiungere la sicilia in traghetto, viaggio on the road in sicilia, trevaligie

Dove imbarcarsi per raggiungere la Sicilia

E’ possibile raggiungere la Sicilia anche da altri porti italiani. Di seguito trovate i più importanti collegamenti con l’isola, oltre al già citato porto di Villa San Giovanni, che è il più rilevante e quello con maggiore afflusso di turisti.

  • Cagliari. Da qui partono i traghetti che arrivano a Palermo e a Trapani.
  • Civitavecchia. Essendo uno dei più importanti porti italiani, da qui, ogni giorno, partono traghetti per Palermo e per Termini Imerese.  Nei periodi di alta stagione le corse vengono duplicate.
  • Genova. Dal capoluogo ligure partono soprattutto i traghetti per Palermo: la traversata dura circa venti ore.
  • Napoli.  Dal porto campano è possibile arrivare alle più importanti destinazioni siciliane: in particolare ci sono, ogni giorno, diversi traghetti che portano a Catania, Palermo, Milazzo, Ustica e persino alle Eolie.
  • Salerno. Dal porto di Salerno è possibile raggiungere Catania, Palermo, Augusta e Siracusa.
  • Reggio Calabria. Affacciata sullo Stretto di Messina, Reggio Calabria è un importante punto di imbarco. I traghetti partono in direzione di Messina,  Vulcano,  Salina e  Lipari.

traghetti per la sicilia, calabria-sicilia, sicilia on the road, trevaligie

Quale traghetto conviene?

Per poter prenotare un posto su uno dei traghetti per la Sicilia, è preferibile usare i vari sistemi di prenotazioni on line, che permettono di valutare tutte le compagnie che offrono il servizio di trasporto via mare. Prenotando anticipatamente on line è possibile confrontare i prezzi e gli orari di imbarco più consoni alle vostre esigenze. I sistemi di prenotazioni on line sono facilissimi e comodi da usare, basta infatti compilare i campi richiesti, che comprendono anche la disponibilità sulle date, il numero dei passeggeri e la tipologia di automobile da imbarcare. In questo modo potete prenotare i vostri biglietti comodamente da casa per le date da voi richieste, al prezzo più conveniente, pagandoli con carta di credito. I biglietti vengono spediti poi via mail.

traghetti per la sicilia, calabria-sicilia, sicilia on the road, trevaligie

Raggiungere la Sicilia con l’auto

Viaggiando spesso on the road abbiamo sempre avuto la necessita di portare con noi la nostra auto ovunque, e quindi anche sulle isole. Niente di più facile. Per imbarcare il proprio mezzo sui traghetti in partenza per la Sicilia ad esempio, basta semplicemente segnalare il veicolo nel sistema di prenotazione, specificando il modello, le dimensioni e la targa. Come con i voli aerei, bisogna arrivare in porto almeno due ore prima dell’imbarco. Per potersi imbarcare servirà, oltre al documento di identità di ciascun passeggero a bordo, anche il libretto di circolazione dell’auto. Se il vostro veicolo è alimentato a GPL  va assolutamente segnalato prima, avvisando poi il personale una volta saliti a bordo, il quale provvederà a farvi parcheggiare l’auto nei posti dedicati a questa categoria di mezzi. Una volta raggiunto il posto assegnato sul traghetto, sappiate che bisognerà lasciare l’auto per tutto il tempo della traversata nel parcheggio, senza possibilità di accedervi durante la navigazione. Portate quindi con voi tutto quello di cui potreste aver bisogno a bordo, soprattutto borse, portafogli e il necessario per i bambini.

Documenti necessari per gli amici a quattro zampe

A seconda della compagnia di navigazione scelta, ci sono diverse condizioni di viaggio per quanto riguarda la necessità di imbarcare i vostri animali domestici. Assicuratevi quindi, al momento della prenotazione, che la compagnia riservi il trattamento che più vi aggrada per il vostro pelosetto. In linea generale il cane deve avere, oltre al biglietto di imbarco, i documenti di vaccinazione, microchip e un certificato medico in corso di validità. Muniti di guinzaglio e museruola ai vostri cuccioli è concesso passeggiare sui ponti esterni, evitando le aree comuni, come ristoranti e sale per i passeggeri. Ricordatevi di premunirvi di cibo e ciotole, e soprattutto di palette per raccogliere eventuali bisognini. Siate rispettosi dell’ambiente che vi ospita. Se dovete viaggiare di notte, sia Grimaldi Lines che la la Moby mettono a disposizione apposite cabine con cui pernottare in tutta serenità con propri amici a quattro zampe.

viaggiare con il cane in sicilia, trevaligie

Cancellazione e modifica della prenotazione

Tutte le compagnie di navigazione dei traghetti per la Sicilia prevedono penali in caso di modifica o di cancellazione del viaggio fino a un giorno prima della partenza. Di solito viene applicata una penale di venti euro per ogni modifica. Stipulare un assicurazione di viaggio ( con qualche euro in più ) al momento della prenotazione potrebbe essere un valido aiuto in caso di disdetta o di modifica per qualsiasi motivo. Inoltre è bene sapere che nel caso in cui non ci si presenti all’imbarco secondo le modalità della prenotazione non si ha alcun diritto al rimborso dei costi dei biglietti.

valle dei templi di agrigento con i bambini, viaggio on the road in sicilia, trevaligie

Buone vacanze in Sicilia

Qualsiasi sia la  vostra destinazione, sappiate che la Sicilia riserva luoghi meravigliosi in ogniddove,  e al di la delle più conosciute città d’arte, ci sono caratteristici borghi da scoprire. Se come noi avete intenzione di esplorarne ogni scorcio muovendovi in auto, è bene tenere presente che le linee autostradali principali sono in buone condizioni, e alcune tratte sono gratuite. Per alcune zone, soprattutto intorno all’Etna, dal 1 Dicembre al 31 Marzo, sono obbligatorie le catene a bordo. Ma per godere della suggestiva atmosfera dell’isola anche durante gli spostamenti in auto, vi consiglio di usare le strade secondarie, soprattutto costiere. Sono di scorrimento più lento, ma offrono un susseguirsi di panorami davvero da mozzare il fiato. 

 

Ciao! Io sono Lisa, moglie e mamma viaggiatrice. Viaggiare per me è scoprire posti nuovi, girando e assaporando i profumi e le prelibatezze dei luoghi che visito. Che sia per un mese o per un week end le nostre tre valigie sono sempre pronte!

Comments:

  • AvatarAvatar
    Aprile 26, 2020

    Io amo i traghetti e ricordo ancora come fosse ieri il mio primo viaggio in Sicilia, fatto proprio utilizzando il traghetto da Villa San Giovanni. Pensavo solo al fatto che stessi navigando tra Scilla e Cariddi.

    reply...
  • AvatarAvatar
    Aprile 27, 2020

    Io abitando al nord ho abbandonato l’idea di raggiungerla via nave. Ho scelto volo più auto a noleggio. Anche imbarcando in Calabria avrei perso due giorni di vacanze. Potrebbe essere interessante la nave in vista di un lungo on the road per l’Italia

    reply...
  • AvatarAvatar
    Aprile 29, 2020

    Pensa che proprio oggi stavo dicendo che, potendo programmare le vacanze in Italia questa estate, sceglierei di andare in Sicilia e che mi sarebbe piaciuto farlo via mare. Spero davvero di poter realizzare questo progetto… Grazie per le utili dritte!

    reply...
  • AvatarAvatar
    Maggio 15, 2020

    Assolutamente utile questo articolo! Di sicuro il traghetto può essere una valida alternativa all’aereo o ad altri mezzi di trasporto: ricordo di essere partita da Genova quando ero molto piccola di essere arrivata a Palermo. Ancora ricordo questa esperienza con piacere!

    reply...
  • AvatarAvatar
    Maggio 19, 2020

    Da Genova sarebbero 20 ore di navigazione, un po’ tante per partire dal nord. Molto utile in caso di un viaggio on the road che si conclude in Sicilia per tornare a casa riposandosi un po’!

    reply...

post a comment