Top
  >  Italia   >  Desenzano del Garda in inverno. Viaggio on the road con i bambini sul Lago di Garda.

A circa mezz’ora di macchina da Sirmione, sul Lago di Garda, c’è un altra città a cui vale la pena dedicare una mezza giornata in passeggiata. Desenzano, che d’estate è il regno della movida più sfrenata, d’inverno diventa più intima e raccolta, ideale per un week end romantico o per una gita fuori porta con la famiglia.

Desenzano del Garda, viaggio sul lago di Garda con i bambini, trevaligie

Desenzano del Garda in inverno. Il centro storico

Desenzano del Garda è la città della movida per eccellenza. D’estate si riempie di turisti, soprattutto di ragazzi e di famiglie con bambini, attratti dalle sue spiagge facilmente accessibili e balneabili, e dai tanti locali cool aperti fino a tarda notte, tra musica, cocktails ed intrattenimenti. In inverno, soprattutto durante il periodo natalizio, il centro storico si tranquillizza, abbracciando il via vai delle persone in cerca di regali nei bellissimi negozi che costeggiano il percorso. Deliziose decorazioni si alternano lungo il tragitto, addolcendo la passeggiata.

Desenzano del Garda, viaggio sul lago di Garda con i bambini, trevaligie

All’improvviso il monumento a Sant’Angela Merici attira gli sguardi, distogliendoli dalle vetrine addobbate. Costruito nel 1782, è dedicato ad una donna davvero speciale.

Sant’Angela Merici, patrona di Desenzano

Religiosa, originaria proprio di Desenzano del Garda, suor Angela Merici passò i suoi anni cercando di far aprire le scuole anche alle donne. Era il 1400, e per l’epoca la sua idea era totalmente rivoluzionaria. La cultura era ancora un privilegio riservato ai maschi, ma con la sua tenacia riuscì a fondare l’ordine delle Orsoline, all’interno del quale tratteggiò le linee di base del suo innovativo metodo educativo, basato sulla libertà e sull’amore rispettoso tra educatore ed educando, e soprattutto creando un varco verso la scolarizzazione delle donne. 

Il porto vecchio

Il porto vecchio di Desenzano del Garda, in inverno,  è uno di quei posti dove ti perdi tra i pensieri. Lo sguardo va oltre il piccolo ponte che recinta la darsena, sull’orizzonte in cui, ben visibili, si affacciano le altre località del lago.

Vacanze sul lago di Garda con i bambini, trevaligie

Il porto vecchio ha origini molto lontane. Pare che ebbe il suo massimo sviluppo addirittura nel 1200, per via dell’imponente commercio di grano che si intensificò proprio in quel periodo, durante la dominazione veneta. Durante la stagione natalizia, sulle acque calme del porticciolo viene allestito uno splendido presepe. Le statue, ad altezza naturale, sembrano vivere davvero l’emozione della nascita del piccolo bambin Gesù, raccolte attorno alla capanna di legno costruita sul lago.

Desenzano in inverno, lago di Garda con i bambini, trevaligie

Dalla parte esterna invece, è  possibile passeggiare sul molo fino ad arrivare al vecchio faro, tra imbarcazioni ormeggiate e cigni in cerca di cibo. Al tramonto l’atmosfera è davvero suggestiva, ed e piacevole sedersi sul muretto della banchina ad ammirare il sole che si nasconde dietro i colli circostanti.

Desenzano in inverno, lago di Garda con i bambini, trevaligie

Passeggiare sul lungolago di Desenzano del Garda in inverno

Dal porto poi, verso la parte esterna, si protrae un bellissimo lungolago, completamente pedonabile.

Vacanze sul lago di Garda con i bambini, trevaligie

Ideale da percorrere con i bambini, il lungolago di Desenzano del Garda ospita anche un bel playground dove scorrazzare felici tra scivoli e altalene, e un piccolo carosello, per i bimbi più piccoli. 

Raggiungere la sponda opposta del lago con il traghetto

Dal molo di Desenzano inoltre,  è possibile prendere il traghetto per raggiungere Sirmione, evitando di percorrere in macchina il tragitto, e di pagare a caro prezzo i parcheggi della città limitrofa. Con soli 6,00 a/r a persona e in meno di mezz’ora, si può comodamente raggiungere la riva opposta.  La traversata sul lago poi,  al tramonto,  è stata a dir poco fantastica.

Tra cigni, nuvole rosse, e incredibili panorami, abbiamo raggiunto la banchina di Sirmione, in tempo per poter assistere allo spettacolo del “Castello incendiato”, un evento davvero molto suggestivo che ha luogo proprio sul castello scaligero, nel centro storico del borgo di Sirmione.

Castello incendiato, castello scaligero Sirmione,trevaligie

Con l’ultima corsa delle ore 20:00 siamo rientrati a Desenzano. Senza stress dovuto al traffico e nevrosi dovute alla disperata ricerca di parcheggi.

Perché vedere Desenzano del Garda in inverno

Sarà che sono uno spirito solitario, ma preferisco di gran lunga visitare luoghi come questo, prevalentemente turistici, lontano dalla calca stagionale. In inverno, quando i turisti diminuiscono in maniera considerevole, è più piacevole passeggiare e godere dei piccoli scorci che nella folla estiva possono sfuggire o, al contrario, sono presi d’assalto. Invece la staticità dell’inverno e il clima comunque mite nonostante la stagione,  riescono a trasformare la città in un luogo tutto da scoprire. Senza affanni, senza corse, senza caos. 

 

Ciao! Io sono Lisa, mamma on the road. Viaggiare per me è scoprire posti nuovi, girando e assaporando i profumi e le prelibatezze dei luoghi che visito. Che sia per un mese o per un week end le nostre tre valigie sono sempre pronte!

Comments:

  • Gennaio 16, 2020

    Desenzano è un paese molto carino, ci siamo stati un paio di volte ma non in periodo natalizio. Mi piacerebbe tornare perché ricordo che tra le altre cose c’era anche un ottimo locale dove mangiare.

    reply...
  • Noemi

    Gennaio 17, 2020

    Quando abitavo a Milano, andavo spesso sul Garda. Amavo soprattutto la sponda trentina: Riva e Arco in primis. Devo dire che Desenzano è davvero deliziosa.

    reply...

post a comment