Top
  >  Italia   >  Gaeta, la "Perla del Tirreno"   >  Dove mangiare a Gaeta. Ru 22 Ristorante
Ru 22, dove mangiar a gaeta, trevaligie

Riuscire a trasformare un piatto in un quadro non è sempre facile. Impiattare, decorare, presentare la portata sono gesti che rappresentano tutta la passione di chi ama cucinare. La natura offre una tavolozza di colori ampia e ineguagliabile. Il piatto diventa poi una tela su cui dipingere.  Come in un quadro, i colori devono essere genuini e brillanti. Gli  ingredienti quindi devono essere freschi e di qualità, e vanno cucinati in modo da non far perdere loro le naturali sfumature. 

Ru 22. Ristorante a Gaeta Medievale

Quando un piatto ti viene presentato elencando i suoi ingredienti,  i particolari della sua cottura e il metodo di preparazione quindi,  vuol dire che sei nel posto giusto. Come un pittore, lo chef mette a nudo la sua arte condividendola con chi ha deciso di prenderne parte. E come  pennellate di acquerelli, i sapori, i colori ed i profumi si mischiano  per creare un quadro culinario perfetto.

Questo è Ru 22. Piatti ottimi accompagnati da un servizio impeccabile. Superata a pieni voti la prova a mio avviso più importante, l’accoglienza, occupiamo il nostro tavolo sulla veranda di Ru 22, ristornante sito nel quartiere medievale della città di Gaeta. L’ambiente è tranquillo, illuminato quanto basta per creare un atmosfera suggestiva. Tavola apparecchiata in maniera minima ma impeccabile. Tovagliato candido, posate splendenti. Nei bicchieri del vino  si specchia la  fiamma calda della candela posta al centro della nostra tavola. Il menù è invitante. Decidiamo di fare una degustazione di portate locali.

La Cantina del Porco Nero

Scegliamo un vino molto particolare, che si abbina perfettamente ai piatti che ci vengono serviti. Incuriosite soprattutto dal nome della Cantina, scegliamo un Fiano Porco nero. Che nome è? Irresistibile. Per giunta le note aromatiche di questo vino ci lasciano davvero estasiati. Un bouquet ampio, gradevole e non pesante, servito  a temperatura ottimale, esaltandone così le note interne e l’aroma. 

Degustazione Gaeta

Arriva la prima portata della nostra degustazione al Ru 22, ristorante a Gaeta. Un esplosione di colori nel piatto. Insalata di Polpo e verdure in carpione di lamponi. Un piatto decisamente estivo, gradevole e adatto alle temperature esterne che ci affliggono in queste giornate di luglio. Le verdure croccanti aromatizzate all’aceto di lampone lo rendono gradevole e sofisticato al tempo stesso.

Dove mangiare a Gaeta, ru 22, ristoranti a Gaeta, trevaligie

Aspettiamo il nostro spaghetto alle vongole veraci con un misto di curiosità e ansia. Non è facile trovare uno spaghetto cucinato in maniera eccelsa. Alla prima forchettata tiriamo un sospiro di sollievo e ci accumuna uno sguardo entusiasta. Saporito, ben legato, vongole nella giusta quantità. Ci spiegano che è saltato con aglio nero, e servito con riduzione di alga Kombu e alga spirulina. L’aglio nero è una vera delizia, nonostante sia un prodotto ottenuto mediante un processo di fermentazione. Il suo gusto è meno invadente del tradizionale aglio, ed è più ricco di proteine, calcio e fosforo. In più non lascia in bocca quel sapore persistente e poco digeribile del comune aglio da cucina. Comunque il nostro spaghetto alle vongole è promosso a pieni voti.

Dove mangiare a Gaeta, ru 22, ristoranti a Gaeta, trevaligie

Ultimo piatto della nostra degustazione al Ru 22. Filetto di sgombro, con crunch di pane alle erbette e verdure di campo. Un altra piacevole sorpresa per il nostro palato. Ingredienti sapientemente mixati, per un piatto dal gusto deciso ma piacevole al palato. Lo carne dello sgombro infatti, ha una buona consistenza e un sapore molto forte, simile a quello del tonno.  Cucinato fresco con un condimento alla mediterranea, come in questo caso, diventa un piatto equilibrato, ricco di proteine e omega 3.

Ru 22, dove mangiar a gaeta, trevaligie

Prezzi

Per il  menù degustazione “Gaeta” abbiamo pagato 40,00 € a testa. Aggiungendo la bottiglia di vino delle cantine Il Porco Nero, al costo di 19,00 €, siamo arrivati ad un totale di  €99,00 €. Non abbiamo preso dessert, perché in teoria saremmo a dieta!  Comunque il rapporto qualità prezzo è decisamente ottimo. 

Ru 22. Ristorante a Gaeta.

Ru 22, dove mangiar a gaeta, trevaligie

Non una semplice cena, ma una piacevole esperienza sensoriale. Piatti deliziosi, legati al territorio, servizio cortese e assolutamente impeccabile.  Da ogni dettaglio traspare la passione e l’esperienza dei proprietari. Location ideale per una serata all’insegna dell’arte. Arte dell’accoglienza, del gusto e della buona cucina. 

 Trovate Ru 22 Ristorante a Gaeta Medievale. in Piazza Conca. Le loro creazioni culinarie potete visionarle anche sui profili social   Facebook o Instagram. 

Se vi è piaciuto l’articolo vi invito a seguire anche la pagina Facebook di Trevaligie.com e il nostro profilo Instagram, per restare aggiornati su tutti i miei prossimi articoli e sui nostri viaggi on the road! 

Ciao! Io sono Lisa, mamma on the road. Viaggiare per me è scoprire posti nuovi, girando e assaporando i profumi e le prelibatezze dei luoghi che visito. Che sia per un mese o per un week end le nostre tre valigie sono sempre pronte!

Comments:

  • AvatarAvatar
    Luglio 9, 2019

    Sai che non ci sono mai stata a Gaeta? Ma tutto me ne parlano bene.. grazie per i consigli sicuramente li userò se ci andrò.. e mi hai fatto venire una voglia di spaghetti con le vongole assurda 😂

    reply...
  • AvatarAvatar
    Luglio 9, 2019

    Sono stata a Gaeta quando ero bambina quindi sarebbe ora di tornare! I piatti sono bellissimi e sembrano anche buoni dalla descrizione, adoor lo sgombro, me lo cucino spesso, quindi vorrei proprio assaggiarlo in questa versione 😉

    reply...
  • AvatarAvatar
    Luglio 9, 2019

    Sai che avevo in mente di fare una passeggiata a Gaeta e volevo cercare un posticino dove mangiare! Grazie per il consiglio 🙂

    reply...
  • AvatarAvatar
    Luglio 9, 2019

    grazie Annalisa per il consiglio, mi sembra un ottimo ristorante. Me lo segno per quando verrò a Gaeta, che non ho mai visitato ma dal tuo precedente post mi è piaciuta molto

    reply...
  • AvatarAvatar
    Luglio 10, 2019

    Non sono solo piatti, sono dei veri e propri quadri. E io sono sempre affascinata da questi impiattamenti così particolari ed elaborati. Sono molto colpita.

    reply...
  • AvatarAvatar
    Luglio 10, 2019

    Questi sono i consigli che mi segno sempre! I piatti sembrano davvero dei quadri hai ragione, sembra la tela dello chef e la cosa mi piace davvero un sacco!

    reply...
  • AvatarAvatar
    Luglio 16, 2019

    Una vera sinfonia, peccato per la mancanza del gran finale (il dessert!). Comunque, ho finito di cenare da poco più di un’ora e nonostante questo mi hai messo una fame!

    reply...
  • AvatarAvatar
    Luglio 26, 2019

    Leggendo questa recensione mi è venuta voglia di provare questo ristorante, trovo importante anche io la descrizione del piatto ,degli ingredienti e del modo in cui viene preparato.

    reply...
  • AvatarAvatar
    Maggio 20, 2020

    Bellissimo lavoro,bravo continua cosi!!

    reply...

post a comment