Top
  >  Italia   >  Gattinara, il borgo sospeso nel tempo
Gattinara. cosa vedere in Val Sesia

Se il tuo obiettivo non è solo la meta ultima ma anche quello che viene nel mezzo, se ami i viaggi on the road, se hai bisogno di rallentare e sei pronto a lasciarti avvolgere dalle dolci atmosfere del passato, la zona della Valsesia in Piemonte è la destinazione perfetta per te. E’ Gattinara è la città ideale per passare un weekend all’insegna del relax e del buon cibo.

Gattinara

Percorri le strade che costeggiano i boschi

Arrivando da Biella e percorrendo la Strada Provinciale 142 Biellese in direzione Romagnano, passando per Candelo e Castellengo,  puoi viaggiare su strade larghe e comode tra boschi e colline. Lungo il tragitto, se sarai fortunato, il tuo sguardo incrocerà quello di un timido Bambi che ti osserva da dietro un albero.  Dovrai inoltre stare attento ad evitare intere famigliole di cinghiali che camminano indisturbate a bordo strada.

Passeggia nel borgo sospeso nel tempo

Nei pressi del fiume Sesia, nelle province di Biella, Vercelli e Novara, si avvicendano una serie di graziosi paesini medievali, per lo più caratterizzati da strutture basse e porticati, i cui centri sono ravvivati da negozietti che ben ricordano le antiche botteghe.

Gattinara, cosa vedere in Val di Sesia

Il centro storico di Gattinara Si presta a bellissime passeggiate, in coppia o con i bambini.

Tra questi trovi Gattinara, che per estensione e numero degli abitanti (circa 8000) è oggi il quinto comune della provincia di Vercelli.

Gattinara nasce nel 1242 come “borgo franco” per volontà del comune di Vercelli dal quale dipende in toto, distaccandosi da qualsiasi organizzazione di tipo feudale, e accoglie tutti gli abitanti delle zone limitrofe. La torre, che prende il nome dall’area circostante delle Castelle, è quello che resta della fortezza medievale: a circa dieci minuti dal centro, collocata sulla collina e attorniata da vitigni, la Torre delle Castelle è facilmente raggiungibile in auto, sebbene la strada sia stretta e sia consigliato di percorrerla a piedi nel rispetto e la quiete degli abitanti.

Gattinara. cosa vedere in Val Sesia

La chiesa della Madonna della Neve è stata completamente ricostruita negli anni ’50 a cura della sezione Alpini di Gattinara in ricordo degli Alpini caduti in tutte le guerre, sui resti dell’antica chiesa di origine medioevale dedicata a S. Giovanni Evangelista attestata già nel 1217.

Visita la Chiesa Bianca e siediti sulla Big Bench di Gattinara

Una volta in cima trovi una piccola Chiesa bianca dedicata alla Madonna della Neve, curata dagli Alpini di Gattinara, così come il rifugio. Sul retro della Chiesa, accanto ai tavoli da picnic, troneggia una “Big Bench”: una grande, grandissima panchina rossa dalla quale potrai perderti in un panorama mozzafiato e scorgere anche Novara in caso di cielo sereno…il tutto con i piedi rigorosamente penzoloni!

Gattinara, la Big Bench della Val di Sesia

Per molto tempo la Panchina Gigante di Gattinara è la numero 35 delle Panchine Giganti e la più vicina a Novara.
La Big Bench di Gattinara è di colore rosso ed è stata posizionata accanto al complesso fortificato delle Castelle, sulla collina che sovrasta la cittadina di circa 8.000 abitanti nella provincia di Vercelli.

Al ritorno dalla Torre e dotato di scarpe comode (ciottoli e tacco 12 non vanno propriamente d’accordo…) potrai facilmente esplorare il centro storico di Gattinara che si sviluppa su quattro strade principali. Qui puoi curiosare indisturbato tra i negozi che si trovano sotto i portici. Il centro è vivo ma non caotico, perfetto per una passeggiata romantica al tramonto o per mangiare un gelato con i bambini. Il traffico è minimo e regolare e i parcheggi sono soggetti a disco orario, per una durata di 3 ore.

Gattinara. Fai un aperitivo All’Usteria dla Pitta

A conclusione della perfetta giornata non puoi farti mancare un aperitivo con cena annessa presso l’Usteria dla Pitta, situata all’interno di un cortile nel centro del paese.

In perfetta armonia con la magica atmosfera del borgo, questo ristorantino ti catturerà con i suoi deliziosi dettagli. L’arredamento è interamente ricavato da materiali di recupero e il menu è ricco di antipasti e piatti tipici. Puoi accompagnare ogni portata con un buon vino della zona.

Dove mangiare a Gattinara, Usteria dla Pitta

Nel centro di Gattinara, città del vino, a pochi passi dai principali punti d’interesse del comune, c’è La Pitta Guest House, dove poter mangiare nello splendido cortile o dormire nella stanze finemente arredate.

E se a fine cena le ginocchia non dovessero reggere, puoi sempre decidere di mollare tutto e trattenerti per la notte in una delle stanze gestite dalla proprietaria della Pitta, la simpaticissima Simona.

A Gattinara,  “città del vino, terra del riso e del buon vivere”, dove il tempo si ferma, la felicità è fatta dalle cose semplici…

 

Guest post a cura di Angela Giordano

 

Ciao! Io sono Lisa, mamma on the road. Viaggiare per me è scoprire posti nuovi, girando e assaporando i profumi e le prelibatezze dei luoghi che visito. Che sia per un mese o per un week end le nostre tre valigie sono sempre pronte!

Annalisa@trevaligie.com

Comments:

  • 12 Agosto 2022

    Ma che borgo stupendo mi hai fatto scoprire? Sembra proprio un luogo dove storia e anche tradizioni e buon cibo si fondano per dare vita ad un’oasi di pace! Sono stata nella zona di Candelo proprio l’anno scorso ma non conoscevo questo borgo, la prossima volta non me lo farò scappare! Grazie della dritta!

    reply...
  • 12 Agosto 2022

    Ma sai che non conoscevo proprio questo borgo?
    Sembra perfetto per un turismo slow, in questo vialone dove passeggiare e locali così curati!

    reply...
  • Libera

    12 Agosto 2022

    Splendido borgo è stupenda la panchina gigante . Non ho ancora provato l’emozione di vederne una di persona.

    reply...
  • 13 Agosto 2022

    Uno splendido borgo, davvero! Come sempre le tue dritte sono super utili per scoprire luoghi ancora poco conosciuti!

    reply...
  • 15 Agosto 2022

    Davvero stupendo questo borgo, non ne avevo mai sentito parlare, sicuramente una passeggiata per le vie fino ad arrivare alla Big Bench è quello che farei e poi sosta all’Usteria!

    reply...
  • Bru

    16 Agosto 2022

    Gattinara è un borgo molto particolare che non avevo mai sentito prima, devo dire che ha il suo fascino

    reply...
  • 16 Agosto 2022

    Borgo del vino e del riso, perfetto per me! Ogni tanto in autunno mi piace trascorrere un fine settimana in Piemonte tra le vigne rosse e i profumi di legna. Grazie del suggerimento, non conoscevo Gattinara e mi sembra un luogo molto carino

    reply...
  • Tamara

    17 Agosto 2022

    Grazie a te scopro ogni volta sempre posti nuovi, e soprattutto mai sentiti prima ad ora! Questo borgo deve essere davvero molto molto bello, e poi io adoro quei posti in cui ancora oggi si riesce a respirare la vera autenticità

    reply...
  • 17 Agosto 2022

    Che bello questo borgo, non lo conoscevo. Peccato solo che è molto lontano da me, però se mi dovessi trovare da quelle parti ci farò un pensierino. Io adoro i borghi, mi piace scoprire i piccoli vicoli, la loro cultura e la loro storia.

    reply...
  • 19 Agosto 2022

    Un borgo che non conoscevo (daltronde il Piemonte è una delle regioni che ancora devo scoprire!).
    Carinissima la chiesa della Madonna della Neve e anche la panchina gigante. Pensavo che le installassero solo in montagna, per spronare i più pigri alla camminata! Questa invece è facile facile!

    reply...
  • 19 Agosto 2022

    Molto grazioso questo borgo! Ammetto che non l’avevo mai sentito nominare e infatti ho letto il post con curiosità. Conosco davvero poco il Piemonte, in particolare questa zona… Meriterà approfondirla!

    reply...
  • 25 Agosto 2022

    Dico la verità, ad attrarre la mia attenzione è stato il nome, da amante dei gatti quale sono! 🙂 Ma leggendo e guardando le foto vedo che è un luogo molto piacevole da scoprire, magari a passo lento. E poi vai di antipasti e piatti tipici in osteria!

    reply...
  • 26 Agosto 2022

    Mi piacciono molto i viaggi on the road, andare alla scoperta dell’entroterra italiano che ha sempre qualcosa da regalare, in fatto di gusto, di storia e di atmosfere. Mille sono i luoghi da raccontare e questo è veramente suggestivo oltre ad essere fotogenico!
    Lara

    reply...
  • 23 Settembre 2022

    Io adoro le big bench e nella mia zona ce ne sono ben 6, ma per ora sono riuscita a visitarne solo una. Il paese di Gattinara sembra davvero bello, a partire dal murales che si vede nella tua foto. Veramente un luogo sospeso nel tempo.

    reply...

post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimized with PageSpeed Ninja