Top
  >  Italia   >  Montepulciano e il Vino Nobile. Viaggio on the road in Toscana
Alla scoperta del vino Nobile di Montepulciano, durante un viaggio on the road in Toscana.

Montepulciano, borgo famosissimo soprattutto per il vino a cui dà il nome, si trova in una delle più belle zone della Toscana. Non lontana da Siena, e vicinissima anche alla bellissima cittadina di Pienza, Montepulciano è stata tappa di uno dei nostri viaggi on the road tra le regioni italiane. E’ una cittadina intrigante e affascinante, in cui passeggiare perdendosi con lo sguardo tra le  verdeggianti colline toscane. Tra oliveti secolari, splendidi vigneti e viali costeggiati da poetici cipressi, Montepulciano rapisce i viaggiatori con il suo fascino millenario.

Cosa vedere a Montepulciano. Il centro storico.

Una volta giunti a Montepulciano, bisogna attraversare la porta di Gracciano per accedere al caratteristico centro storico della città.  Qui, tra maestosi palazzi rinascimentali di gran valore storico e architettonico, come Palazzo Avignonesi, è bello perdersi passeggiando con il naso all’insù, alla ricerca di iscrizioni etrusche e latine incise nelle facciate e lungo le strade. Il Corso principale di Montepulciano è un elegante via cinquecentesca, dove camminare tra splendidi palazzi nobiliari. Su questa strada si incontra la famosa scalinata da cui affacciarsi per ammirare lo splendido panorama sottostante. Questa balaustra è uno degli scorci più instagrammati della Toscana, per via del meraviglioso scenario che offre allo sguardo. Nella piccola piazza  adiacente si trova anche la Chiesa di Sant’Agostino, piccola e graziosa, che custodisce al suo interno opere preziose che vale la pena vedere.

Passeggiare nel centro storico di <montepulciano è davvero rilassante, calma e tranquillità regnano sovrane.

Passeggiare nel centro storico di Montepulciano è davvero un esperienza unica e rilassante.

La Torre di Pulcinella

In Piazza Michelozzo non passa inosservata la Torre di Pulcinella. La tipica maschera carnascialesca infatti fa bella mostra di se dalla cima della torre, dove batte l’ora su una campana della chiesa di Sant’Agostino. Pare che l’idea di portare un po di “Napoletanità” nel cuore di Montepulciano venne ad un vescovo di origini partenopee. Per anni l’orologio è stato caricato a mano, diventando solo ultimamente elettronico, ma rimane una delle cose più particolari da vedere in città. 

Piazza Grande a Montepulciano

Ritrovo soprattutto di local, piazza Grande è costeggiata da edifici prestigiosi, alcuni addirittura risalenti al trecento come Il Palazzo comunale e il Palazzo del Capitano del Popolo. Icona indiscussa di questa piazza è il meraviglioso Pozzo de Grifi e dei Leoni, che regala alla piazza un eleganza unica,  con le sue riproduzioni perfettamente conservate. E ancora, a completare la meravigliosa storia di questa piazza, il Palazzo del Duomo. Costruito negli ultimi anni del 1500 e i primi del secolo successivo, custodisce al suo interno il Trittico dell’Assunzione di Taddeo di Bartolo e altre opere di gran valore artistico. 

Piazza Grande è il fulcro di Montepulciano. Con i suoi edifici rinascimentali e medievali è un punto di ritrovo sia di local che di turisti.

Piazza Grande è il fulcro di Montepulciano. Con i suoi edifici rinascimentali e medievali è un punto di ritrovo sia di local che di turisti.

 

Via Ricci, vino e arte nel cuore di Montepulciano

Centro nevralgico del commercio di Montepulciano, Via Ricci è la strada in cui si concentrano le più belle residenze rinascimentali e medievali della città. Qui si trovano anche il Museo Civico e la Pinacoteca, in cui sono raccolti più che altro dipinti ecclesiastici, e una collezione di terracotte smaltate appartenenti a Andrea della Robbia. Nella stessa strada è possibile visitare anche la Biblioteca comunale, che possiede ben 15.000 volumi tra antichi e moderni. Ma in Via Ricci troviamo anche una delle cantine sotterranee più suggestive del mondo, che conserva il Nobile vino di Montepulciano.

La cattedrale del vino. La Cantina Ricci

Sotto uno degli edifici rinascimentali della città di Montepulciano, il Palazzo dei Marchesi Ricci, si trova una cantina scavata nel tufo che cela al suo interno una storia millenaria. Si accede ad essa dall’ingresso del Palazzo, e percorrendo in discesa una scala monumentale si arriva nella sua parte centrale. Una vera e propria cattedrale sotterranea, con pilastri imponenti che sorreggono altrettanto imponenti arcate, e navate e volte meravigliose che lasciano a bocca aperta i visitatori. Questa cantina ha origine etrusche. Era infatti una grotta con un pozzo centrale che,  secondo una leggenda, pare fosse legata ai culti bacchici. 

Il Vino Nobile di Montepulciano

Il Vino Nobile di Montepulciano è uno dei 3 vini italiani più famosi del mondo, secondo solo  al Chianti e al Brunello di Montalcino, ed è il vino più antico d’Italia. E’ una DOCG e può essere ottenuto solo da uve coltivate nella zona di produzione prevista dal disciplinare, utilizzando uve di Sangiovese. Ha un periodo di maturazione in botte di almeno due anni. La Riserva invece prevede un periodo di maturazione di tre anni in botte e sei mesi di affinamento in bottiglia. Il Nobile deve avere come requisiti per la vendita caratteristiche organolettiche ben definite. Il sapore deve essere asciutto ed equilibrato, con sentore di legno e il colore rubino tendente al granato con l’invecchiamento. Il suo odore è inconfondibile: profumo intenso di fiori.

Il vino Nobile di Montepulciano è una DOCG, ottenuta solo da uve San Gionvese.

Il vino Nobile di Montepulciano è una DOCG, ottenuta solo da uve San Gionvese.

Cosa mangiare a Montepulciano 

Il Vino Nobile di Montepulciano è abbinabile a piatti di carni rosse, selvaggina e formaggi stagionati, anche molto strutturati. Sono molti i piatti della cucina tipica locale che si possono accompagnare a questa preziosa bevanda. Prosciutti e salumi,  deliziosi crostini con i fegatelli ( i miei preferiti), ma anche pici al sugo di carne sono un ottimo “contorno” per questo vino dalle meravigliose proprietà organolettiche. Il vino nobile delizia il palato e l’olfatto anche solo accompagnando una schiacciata di pane fresco condita con olio delle terre toscane. Il dessert invece va assolutamente pucciato nel Vin Santo! Quindi via libera a cantucci, biscottini di mandorle e dolcetti da inzuppare in questo delizioso succo d’uva.

 

 

 

 

 

 

 

Ciao! Io sono Lisa, mamma on the road. Viaggiare per me è scoprire posti nuovi, girando e assaporando i profumi e le prelibatezze dei luoghi che visito. Che sia per un mese o per un week end le nostre tre valigie sono sempre pronte!

Comments:

  • Novembre 20, 2020

    Lo scorso agosto abbiamo trascorso una notte proprio a Montepulciano; devo confessare che della città non abbiamo visto praticamente niente e questo mi dispiace molto. Da come la descrivi, sembra che sia un posto molto interessante e piacevole. Che dire? Mi toccherà ritornarci 🙂

    reply...
  • Novembre 20, 2020

    Ho visitato 3 volte Montepulciano alcuni anni fa e devo dire che mi è sempre piaciuta! Viva, dinamica e con scorci da favola! Stupenda è dire poco! La Cantina l’ho visitata anche io, che dire… Splendida davvero!

    reply...
  • Novembre 22, 2020

    Anche noi abbiamo fatto diversi tour per la Toscana, ma putroppo Montepulciano non l’abbiamo visitata, visto che sono napoletana, sono incuriosita della torre di Pulcinella. Sicuramente andremo appena organizziamo un nuovo tour in toscana.

    reply...
  • Novembre 22, 2020

    Sono stata a Siena, ma non mi sono fermata a Montepulciano. Il suo vino però lo trovo squisito e la prossima volta che torno da quelle parti mi piacerebbe visitare proprio la cantina Ricci.

    reply...
  • Novembre 23, 2020

    Questo articolo mi riporta alla scorsa estate, quando mi aggiravo per le calde stradine di Montepulciano durante il mio breve on the road in Toscana! Molto affascinante questo paese, anche io mi sono concessa qui un bel calice di Vino Nobile 🙂

    reply...
  • Novembre 24, 2020

    Mi piace molto Montepulciano e ci torno appena posso. Fermarsi sulla Piazza circondata da quegli edifici storici così belli è come fare un salto nel tempo e se non erro alcune scene de “I Medici” sono state girate proprio qui. Un calice di vino nobile poi scalda il cuore!

    reply...
  • Novembre 24, 2020

    Montepulciano è davvero un bel borgo, il vino poi…che delizia! Questa bella descrizione mi ha fatto venire voglia di tornare a visitarlo!

    reply...
  • Novembre 25, 2020

    Sono stata a Montepulciano pochi mesi fa, e l’ho rivissuta attraverso il tuo articolo e le tue foto. Rivissuta perché, quando ero lì, il paese era bello vuoto come nelle tue foto e ho potuto godermelo appieno in tutta tranquillità.

    reply...

post a comment