Orvieto, umbria, viaggio con bambini, trevaligie
Viaggiare in Italia

Orvieto, un museo a cielo aperto

Orvieto si erge su una rocca di tufo che domina tutta la vallata.

Orvieto, Umbria, Viaggio con i bambini, trevaligieFoto di Silvia Vinciguerra

Gioiello dell’Umbria, con un patrimonio artistico unico nel suo genere. Un vero e proprio museo a cielo aperto, che racchiude storia, architettura e artigianato. Passeggiate tra i caratteristici vicoli  e assaporatene ogni sfumatura, fermatevi nelle botteghe artigiane di ceramiche e terracotta, nei laboratori artistici del legno e del cuoio.

Orvieto, Umbria, Viaggio con i bambini, trevaligie

Foto di Silvia Vinciguerra

Le zone centrali sono completamente pedonalizzate, ideale quindi se avete bimbi al seguito. Assolutamente da visitare è il Duomo di Orvieto, credo uno dei più maestosi che abbia mai visto.

Orvieto, Umbria, Viaggio con i bambini, trevaligie

Foto di Silvia Vinciguerra

All’esterno combaciano perfettamente stile gotico e romanico, l’interno si divide in due cappelle che racchiudono numerosi elementi decorativi, con volte meravigliosamente affrescate e dipinti e statue di grande valore storico. Vale davvero la pena pagare 4,00 € per il biglietto.

Continuando a girovagare per le vie del centro vi imbatterete in diversi palazzi storici nobiliari, fino ad arrivare alla torre del Moro, in cima alla quale potrete godere di un panorama unico sulla vallata sottostante.

Il Pozzo Perfetto

Da visitare assolutamente il Pozzo di San Patrizio, detto anche il pozzo Perfetto. Fù fatto costruire da Papa Clemente VII, che si rifugiò ad Orvieto per sfuggire al sacco di Roma,  per permettere alla città di approviggionarsi di acqua nel caso in cui fosse stata assediata per lungo tempo. E’ profondo più di 50 metri, e la discesa, una scala ecoidale,  è illuminata da grandi finestroni. Si risale invece usando una rampa parallela.

Orvieto, Umbria, Viaggio con i bambini, trevaligie
Foto di Silvia Vinciguerra

 Dove dormire:

INNCASA Country house,  una struttura ricettiva davvero molto bella, immersa nella natura.  La piscina a sfioro ha una vista da favola su tutta Orvieto. E’ situato sulle colline adiacenti la città, dalla quale dista circa 7 km, più o meno dieci minuti di macchina.

Orvieto, Umbria, Viaggio con i bambini, trevaligie

Gastronomia

Per quanto riguarda sia il pranzo che la cena  devo dire che abbiamo mangiato sempre benissimo, in ogni categoria di locale. E i bambini sono sempre stati accettati di buon grado. Ovviamente vanno intrattenuti nel miglior modo possibile in modo tale da non arrecare disturbo agli altri ospiti.

Tra i piatti tipici di  Orvieto meritano un assaggio la gallina ‘mbriaca, così chiamata perché viene cotta nel vino, e la minestra di ceci e castagne. Altro piatto tipico sono gli stringozzi al tartufo nero di Norcia, e la carne, che da queste parti è sublime.  Ovviamente non può mancare il vino, a tavola e da portar via come souvenir, perché i vini orvietani sono tra i migliori del’Umbria e d’Italia. 

Dove mangiare:

Trattoria Tipica La pergola. Un posticino davvero molto carino, una trattoria a conduzione familiare, con pochi coperti, arredata in stile tipico umbro. Il  menù è tradizionale e la  pasta è fatta in casa. La veranda esterna è molto suggestiva e arredata davvero in maniera incantevole. Semplice ed essenziale. Piatti tipici della zona preparati in maniera semplice e sapiente.Orvieto, Umbria, Viaggio con i bambini, trevaligie

Se avete in programma un week end fuori porta ma avete già avuto modo di visitare Orvieto, leggete qui per prendere spunto per la vostra prossima vacanza: Week end sulle colline del Chianti. 

Se vi è piaciuto l’articolo vi invito a seguire anche la pagina Facebook di Trevaligie.com e il nostro profilo Instagram, per restare aggiornati su tutti i miei prossimi articoli e sui nostri viaggi on the road! 

Seguimi sui social

12 commenti

  • Giovy Malfiori

    Non scorderò mai la prima volta che vidi Orvieto: ero adolescente e viaggiavo con i miei. Quello che rimase impresso nella mia mente fu la vista del Duomo. Non so perché, ma mi sembrò immenso. Sono tornata un altro paio di volte in città e l’effetto è sempre lo stesso.

  • Cristiana

    Sono stata ad Orvieto il mese scorso per una gita di un giorno. Purtroppo il tempo non era dei migliori, ma ho avuto modo di vedere gran parte di ciò che hai descritto. L’ho trovata una città molto carina e particolare, piena di storia.

  • Giada Capotondi

    Ad Orvieto (purtroppo) non sono ancora mai stata, la conosco in special modo per il vino omonimo che ho venduto tantissimo quando lavoravo negli Stati Uniti d’America. Queste tue foto e questa descrizione mi fanno venire voglia di partire subito, brava!

    • Annalisa Spinosa

      Ti ringrazio infinitamente. Orvieto è un posto davvero speciale, ed il suo vino.. beh, un eccellenza italiana nel mondo!

  • francesca

    È una cittadina che mi piace particolarmente; già vederla da lontano è sempre un’emozione. Mi piace la struttura, il duomo, le grotte, il pozzo di san patrizio e la cucina. Tutto praticamente XD

  • Noemi

    Considera che l’Umbria è tra le mie regioni preferite. Io la amo profondamente e Orvieto è davvero un gioiello, unico nel suo genere. Mi ha incuriosito anche la trattoria che citi. Me la segno per una prossima volta.

  • Moira

    Vorremo andare ad Orvieto e dintorni la prossima settimana, magari non proprio a Ferragosto, ma ci piacerebbe un sacco… siamo relativamente vicine e ci piacerebbe fare una giornata di relax in zona! Mi sono segnata tutto!! grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *