Top
  >  America   >  Outer Banks. Viaggiare con le serie tv di Netflix
Outer Banks è la serie televisiva di Netflix che sta sbancando anche in Italia, dopo il grande successo avuto negli Stati Uniti.

In questi giorni, non potendo ancora viaggiare, ho riscoperto il piacere di guardare le serie tv. Un modo piacevole, e soprattutto economico, di esplorare alcune zone del mondo al momento inaccessibili. Grazie alle avventure di John B, JJ, Kiara e Pope ho scoperto Outer Banks, un piccolo angolo del North Carolina, fatto di sabbie e paludi, di ricchezza e povertà. Una striscia di arena che separa l’oceano Atlantico dalla Baia di Albermarle a nord,  e dalla Baia di Pamlico a sud. Le Outer Banks, isole meravigliose dove amore e mistero si intrecciano in un vortice di avventura e adrenalina.

 

 

Outer Banks è una striscia di sabbia che delimita le coste del North Carolina per 300 chilometri.

Outer Banks è una striscia di sabbia che delimita le coste del North Carolina per 300 chilometri. 

La serie tv di Netflix

Un gruppo di adolescenti, affiatati e fortemente legati tra loro dalla povertà che li accumuna, sono i protagonisti della serie tv più seguita dell’ultimo anno: Outer Banks. Ragazzi disadattati, appartenenti alla parte più povera dell’isola, fatta di gente umile che vive spesso al limite della legalità o di pochi espedienti: i Pogues. Ai Pogues si contrappongono i Kooks, ossia la gente ricca del posto, appartenente ad una casta ben definita, fatta di lusso, club e feste  esclusive.

La trama

I quattro Pogues sono capitanati da John B, surfista bello e fascinoso, che è alla ricerca del padre scomparso  durante le ricerche di un tesoro straordinario. Sicuro che il padre sia ancora vivo segue il suo istinto e alcuni indizi che quest’ultimo gli ha lasciato, per arrivare al tesoro naufragato assieme alla Royal Merchant, un mercantile affondato un secolo prima nelle acque delle Outer Banks. John B con il suo carisma coinvolge anche il  suo fidato gruppo di amici nelle ricerche dell’oro nascosto e, determinato a ritrovare anche il padre scomparso, si ritrova ad affrontare tradimenti e delusioni, vittorie e rivincite in un turbinio di vicende intrise di amicizia, droga, violenza e amore, osteggiato continuamente dalla potenza dei Kooks.

Esplorare le Outer Banks grazie alla serie tv di Netflix

A bordo di un vecchio Wolksvagen Van i quattro ragazzi girano l’isola in lungo e largo, alla ricerca del tesoro scomparso della Royal Merchant. Attraverso il malinconico paesaggio lagunare, tra barche da pesca e tempeste improvvise, tutto il fascino delle Outer Banks viene fuori grazie alle fantastiche riprese della serie televisiva di Netflix. Enormi banchi di sabbia in continuo movimento sembrano gestire le vite dei protagonisti, tra insidie e maree spettacolari. Questi territori, conosciuti anche come “Cimitero dell’Atlantico” per via dei numerosi relitti che si trovano sui fondali, sono dunque la location ideale per lo sviluppo di una trama dal sapore avventuroso,  ma anche romantico, ricco di ideali preziosi. 

Le Outer Banks sono un susseguirsi di paesaggi pazzeschi, tra lagune sabbiose e piccoli isolotti, dai quali spiccano fari meravigliosi.

Le Outer Banks sono un susseguirsi di paesaggi pazzeschi, tra lagune sabbiose e piccoli isolotti, dai quali spiccano fari meravigliosi.

Gli Outer Banks tra storia e meraviglia

Proprio in questa sottile striscia di sabbia paludosa hanno avuto inizio i primi esperimenti di volo ad opera dei fratelli Whright.  Nelle Outer Banks infatti, grazie alla conformazione morbida e sabbiosa  e alla posizione discreta, quasi segreta, i Fratelli Whright effettuarono il primo decollo aereo nel 1903. Un impresa ancora oggi ricordata con grande entusiasmo, che nelle isole è possibile approfondire al Whrigt Brothers National Memorial.  La particolarità di questi territori sta soprattutto nella loro unicità. Lontane dal flusso turistico, queste zone sono rimaste selvagge e allo stesso tempo eleganti, forti della loro naturale bellezza. 

Le Outer Banks sono un vero paradiso, anche per gli amanti del bird wacthing. Isole poco frequentate, di una bellezza selvaggia e sconvolgente.

Le Outer Banks sono un vero paradiso, anche per gli amanti del bird wacthing. Isole poco frequentate, di una bellezza selvaggia e sconvolgente.

Da paradisi sconosciuti a mete per viaggiatori cinefili?

Gli affascinanti paesaggi delle Outer Banks, fatti di sentieri vagabondi e panorami mozzafiato, rimarranno tali dopo la visibilità avuta dalla serie tv di Netflix? Fatto sta che, attratta dai colori delle case infiammate dal sole e dalla perenne sensazione di libertà che sembra emanare questo lembo di terra, le Outer Banks sono già nella top list dei luoghi da visitare appena possibile. 

Il genere di appartenenza della serie tv Outer Banks è quello dello Young Adult, e la sua peculiarità è la location suggestiva. La serie, tuttavia, non è stata girata completamente nelle affascinanti barrier island, la striscia di sabbia che caratterizza la costa settentrionale atlantica del North Carolina.

Il genere di appartenenza della serie tv Outer Banks è quello dello Young Adult, e la sua peculiarità è la location suggestiva. La serie, tuttavia, non è stata girata completamente nelle affascinanti barrier island, la striscia di sabbia che caratterizza la costa settentrionale atlantica del North Carolina.

 

Ciao! Io sono Lisa, mamma on the road. Viaggiare per me è scoprire posti nuovi, girando e assaporando i profumi e le prelibatezze dei luoghi che visito. Che sia per un mese o per un week end le nostre tre valigie sono sempre pronte!

Comments:

  • Novembre 3, 2020

    Ecco, ho letto tutto quello che mi serviva per convincermi a vederlo. Era da un po’ che gironzolavo attorno a questa serie tv . Ora la guarderò!

    reply...
  • Novembre 6, 2020

    Avevo proprio bisogno di un suggerimento per una nuova serie e mi hai convinto con Outer Banks! La trama e la location sembrano molto interessanti, ti farò sapere 😉

    reply...
  • Novembre 7, 2020

    Molto spesso senza che ce ne accorgiamo le serie tv ci raccontano di paesi o luoghi non battuti dal turmo di massa ma molto belli! Ed è per questo che io amo fare gli on the road in America, non sai mai cosa aspettarti!

    reply...
  • Novembre 10, 2020

    Devo ringraziare Netflix se durante il lookdown non sono impazzita: anche io ho guardato tantissime serie, e in tanti casi anche io ho immaginato di visitare i posti in cui sono ambientate queste serie. Però nonostante la mia dipendenza da Netflix non mi spiego come mai non abbia ancora messo Outer Banks nella mia lista! Rimedio subito, partendo da questa sera.

    reply...
  • Novembre 12, 2020

    Netflix ha accompagnato molti di noi in viaggi virtuali alla scoperta di posti che già conoscevamo e altri meno noti. Io ad esempio sono impazzita per la Parigi glamour di Emily in Paris. Outer Banks mi è completamente sfuggita o probabilmente non essendo il mio genere, non mi è stata suggerita. I posti però sono davvero spettacolari.

    reply...
  • Novembre 15, 2020

    Sai che non l’avevo mai sentita nominare Outer Banks? In queste settimane sto guardando parecchie serie tv, aggiungo anche questa alla lista…non male viaggiare in quei posti, anche se solo con la mente

    reply...
  • Novembre 17, 2020

    Capisco benissimo! Anche io ho fatto qualche viaggio a caccia di scenografie di serie tv. Per esempio, sono stata a Malta per ritrovare scorci del Trono di Spade e a Rhodhe Island per Dawson Creek… E sto prendendo appunti per il futuro!

    reply...
  • Novembre 17, 2020

    n questo periodo anche io mi dedico a Netflix e questa serie mi manca, l’ambientazione è molto interessante una zona che m’incuriosisce e anche la trama, seguirò il tuo consiglio

    reply...
  • Dicembre 2, 2020

    un luogo meraviglioso che mi piacerebbe tanto visitare, quelle case sono il mio sogno. Durante il viaggio nel Sud degli Usa avevo pensato di allungarmi fino alle Outer Banks ma il tempo è tiranno, però nella zona di Charleston (South Carolina) e Savannah (Georgia) il paesaggio è simile con le dune di sabbia e i fari

    reply...

post a comment