Plaza de espana, siviglia, viaggio on the road in spagna, trevaligie
Europa on the road

Cosa vedere a Siviglia. Plaza de Espana. Viaggio on the road nella penisola iberica.

 

 

Arriviamo a Siviglia in una tarda mattinata di metà ottobre. Non avevamo nessun hotel prenotato, perché non c’era la certezza di riuscire a fermarci in questa meravigliosa città, durante il nostro ultimo viaggio on the road nella penisola iberica. Il caldo è davvero intenso, e gli hotel quasi tutti pieni. Troviamo per fortuna, all’ultimo secondo, una stanza al Novotel Sevilla, che dista circa un chilometro e mezzo dal centro della città. Il quartiere è ben collegato dai servizi pubblici, e a due passi dall’albergo abbiamo la stazione della metro.

Mi friccicano le gambe e non sto più nella pelle. Il tempo di lasciare i bagagli in camera e ci fiondiamo subito alla fermata dei treni. I 35 gradi cominciano a farsi sentire in strada, ma per nulla al mondo voglio perdere un altro minuto fuori dal centro storico di Siviglia. Direzione? Plaza de Espana.

Plaza de espana, siviglia, viaggio on the road in spagna, trevaligie

Vi porto a Plaza de Espana a Siviglia

Sempre vista in spettacolari foto, in documentari, come set di famosi film ( tra cui Lawrence D’Arabia e Star Wars ), Plaza de Espana riesce ad incantare anche i più scettici viaggiatori. Un tripudio di arte, un mix di culture, sopraffino artigianato autoctono. Colorata, brillante sotto i raggi del sole, accogliente e calda come un abbraccio. Ti avvolge tra i suoi azulejos come una mamma apprensiva, ti stringe tra le sue braccia lasciando, al di fuori di esse, il caos della città.

Plaza de espana, siviglia, cosa vedere a siviglia, trevaligie

 

Un pò di storia

Plaza de España fu costruita fra il 1914 e il 1928 in occasione dell’esposizione ibero-americana di Siviglia del 1929. E’ quindi di recente fattura, non ha secoli di storia alle spalle.  L’architetto a cui si deve questa opera di straordinaria bellezza è Anibal González, anche se i lavori dal  furono poi terminati dall’architetto Vicente Traver. Fù quest’ultimo, invece,  ad inserire nella progettazione  la splendida fontana che si trova al centro della piazza. Una volta terminata l’esposizione, la piazza sarebbe dovuta essere agglomerata dall’Università di Siviglia, ma il governo ne cambiò la destinazione d’uso, facendone la sede della Capitaneria Generale di Sevilla e del Museo Militare. Infatti, tuttora, ci sono diversi uffici governativi ubicati nei palazzi che affacciano sulla grande piazza.

Plaza de espana, siviglia, viaggio on the road in spagna, trevaligie

Cosa vedere a Plaza de Espana a Siviglia

Plaza de Espana ha una forma semicircolare il cui diametro raggiunge 170 metri. Essendo stata creata per l’Esposizione ibero-americana che si doveva tenere nel 1929,  l’architetto la ideò con questa forma per rappresentare l’abbraccio della madre patria Spagna verso le sue antiche colonie. Il lato  aperto guarda verso il fiume Guadalquivir e  verso l’America. All’estremità della Piazza si trovano due bellissime torri, la Torre Norte e la Torre Sur, ricoperte da azulejos nei loro colori tipici. Plaza de Espana rimane unica nel suo genere proprio per la fusione di stili che la compongono. Mattoni, ceramiche, azulejos, si mescolano ad elementi rinascimentali e a tratti barocchi, per completarsi in dettagli moreschi.

Plaza de espana, siviglia, cosa vedere a siviglia, trevaligie

La piccola Venezia

La particolarità più suggestiva è la presenza di quattro ponti che solcano come piccoli arcobaleni il canale navigabile della piazza. Rappresentano, nella loro perfezione, i quattro regni storici di Spagna. Le 48 Province spagnole sono rappresentate invece da altrettanti medaglioni, affiancati da busti di personaggi illustri, e da altrettante panche decorate da preziose ceramiche decorate. Le province sono in ordine alfabetico, quindi queste preziose panchine in marmo decorato sono facili da trovare. Infatti, molti turisti spagnoli vanno subito alla ricerca dello stemma della propria provincia per potervi scattare una foto ricordo. 

Plaza de espana, siviglia, viaggio on the road in spagna, trevaligie

La piazza è percorsa dunque da un canale navigabile lungo circa 500 metri. Questa particolarità ha fatto si che la Piazza venisse paragonata ad una ‘piccola Venezia’. Il canale è navigabile sia con barche a remi che con barchette a motore, che si possono noleggiare all’entrata della piazza,  permettendo così ai turisti di godersi Plaza de Espana in navigazione.

Plaza de Espana. La piazza più instagrammabile d’Europa. 

Plaza de Espana rimane una delle piazze più incantevoli e instagrammabili d’Europa. Ti incanta con le sue tonalità decise, con le sue piastrelle finemente e deliziosamente decorate, con il caldo ocra dei suoi mattoni.  Ti rapisce i sensi, portandoti in una dimensione nuova, sprazzi di passato in angoli di futuro. Graziose barchette navigano sul canale  ozioso che gira intorno alla piazza, acqua cheta spostata da forti remi di legno. Gioia negli occhi dei bambini, romanticismo allo stato puro per le coppiette in vacanza.

Plaza de espana, siviglia, viaggio on the road in spagna, trevaligie

Lo sguardo vaga deciso da una torre all’altra, scrutandone i dettagli, cercando di imprimere nelle mente anche i particolari meno rilevanti.

Sensazioni su Plaza de Espana

Nel primo pomeriggio il caldo diventa davvero insopportabile, la bimba comincia a diventare inquieta, e anche noi abbiamo bisogno di un fresco ristoro. Ci ripariamo sotto le fronde degli alberi del Parque de Maria Luisa, il polmone verde della città, in cui è stata edificata  Plaza de Espana. Un pò di refrigerio, un gelato, un artista di strada a distrarre qualche turista curioso con magici effetti sonori. Tutto scorre in maniera lenta. Il tempo, le persone. Ecco. Plaza de Espana è  una sensazione, un emozione da vivere con calma. Non  merita un giro distratto tra le sue mura dipinte, non merita uno scatto fatto a caso, da esibire su instagram per qualche pugno di like. Plaza de Espana va vissuta con le emozioni. Va capita, interpretata, va amata nella sua peculiarità.

Plaza de espana, siviglia, cosa vedere a siviglia, trevaligie

Orari e costi delle imbarcazioni

Plaza de Espana è sempre aperta e l’ingresso è gratuito. E’ stato deciso, solo recentemente,  di chiudere l’accesso alle 22 e d’estate alle 24 per evitare atti vandalici notturni.

Noleggiare la barca a remi per navigare il canale costa 5 euro, mentre noleggiare la barca a motore costa 11 euro. Il noleggio è possibile dalle 10 alle 22 in estate e dalle 10 alle 20 in inverno.

Lasciamo a malincuore questo piccolo grande angolo di meraviglia. Ci aspetta ancora altro da vedere in quel di Siviglia.

La Cattedrale di Siviglia è oggi la più grande del mondo. Fai un tour guidato per esplorarne la magnifica sala principale, l'altare e le 80 cappelle. Questa Cattedrale è uno spettacolo senza precedenti già prima di salire sulla famosa torre della Giralda, da dove puoi ammirare splendide viste di Siviglia ed oltre! Clicca sul link per aggiudicarti i biglietti al miglior prezzo! 

 

Se vi è piaciuto l’articolo vi invito a seguire anche la pagina Facebook di Trevaligie.com e il nostro profilo Instagram, per rimanere sempre aggiornati sui nostri viaggi on the road. Oppure iscrivetevi alla newsletter, per ricevere in tempo reale gli articoli appena pubblicati!

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

46 commenti

  • francesca

    Siviglia è una città strepitosa e Plaza de Espana è la ciliegina sulla torta! Secondo me non è neanche la parte più bella, figurati un po’! Non ho mai preso le barchette, l’ho sempre ammirata camminando ed è un sogno con le azulejas colorate

    • Annalisa Spinosa

      beh anche la parte alta con la Cattedrale ha il suo fascino. Ma rimane un enorme opera d’arte con marciapiedi anonimi intorno. Invece questa piazza è sublime, un angolo di perfezione.

  • Ilaria Fenato

    Devo ammettere che la Spagna mi ha sempre attirato poco ma ho sempre avuto un debole per questa piazza ed ogni anno dico che voglio volare a Siviglia! Non sapevo fosse di costruzione abbastanza recente e che si potessero persino affittare le barche a motore!! Spero di andare un giorno *_*

    • Annalisa Spinosa

      Noi non abbiamo fatto il giro in barca, faceva davvero troppo caldo e la bimba era nervosa. Ma è talmente bella la piazza che ti ruba l’anima, a prescindere dal giro romantico.

  • Francesca

    Plaza de Espana è probabilmente una delle piazze più belle che abbia mai visto in vita mia… i colori vivaci, l’atmosfera, i ballerini di flamenco sotto al porticato. Tutto incantevole!

    • Annalisa Spinosa

      Si, hai ragione. I ballerini di flamenco si sono meritati un articolo a parte. Meravigliosa danza andalusa… l’adoro!

  • Valentina

    Quanto mi piace Sevilla, soprattutto la bellissima Plaza de España. Ho avuto la fortuna di visitare il capoluogo andaluso in diverse occasioni (per motivi di studio, poi, mi sono fermata a Siviglia per una settimana vivendo la città più come cittadina spagnola che come turista). Spero proprio di tornarci presto, intanto fra pochi mesi tornerò a Granada e a Málaga, altre due città che meritano sicuramente 🙂

    • Annalisa Spinosa

      Granada è un altra città che adoro. Malaga invece non abbiamo avuto tempo di visitarla, ma è già nel prossimo itinerario nella penisola iberica!

  • Marta - Italobackpackers

    Siviglia è una di quelle città che avrei sempre voluto vedere ma per un motivo o per l’altro non sono ho ancora raggiunto. Il tuo racconto è davvero molto appassionato e si capisce a pieno quanto sia il tuo amore per questi luoghi. Sogno di fare un giro in quelle barchette a remi, che meraviglia <3

    • Annalisa Spinosa

      Si la prossima volta prenderemo senz’altro la barchetta, per vedere la piazza anche in navigazione. Io sono rimasta estasiata.

  • Valeria

    Siviglia è bellissima e ha un calore particolare, plaza de España è sicuramente uno dei suoi punti di fascino, ancor più pensando che tutta l’area è stata creata a tavolino per l’esposizione ibero-americana. Mi manca il giro in barchetta,peccato.

  • Annalisa

    Grazie per questa bella descrizione! Ho sempre pensato di andare a Siviglia, da quando ho visto uno spettacolo di flamenco con ballerini tutti di Siviglia, spero di riuscirci presto!

  • Claudia E Mattia

    Non sono mai stata a Siviglia, ma adoro la Spagna, la lingua, il cibo, l’architettura. Mi è venuta ancora più voglia di visitare questa splendida città.

  • Monica

    Come non scattare decine e decine di foto in Plaza de Espana?
    Per noi è stato così quando siamo arrivati a Siviglia non abbiamo potuto fare a meno di tenere in mano la macchina fotografica per tutto il tempo della nostra visita!

  • Simona

    Ho visto questa piazza sotto una pioggia tremenda ma nonostante questo la sua bellezza era innegabile. La mia parte preferita ovviamente è la sezione dedicata a Malaga, inutile dirlo ormai ahaha. Spero di tornare comunque presto per vederla con il sole e per apprezzare meglio l’intera città!

  • Veronica

    Siviglia ancora mi manca ma non avevo idea che in una sola piazza si potessero scoprire tutte queste piccole particolarità che rappresentano davvero la Spagna, come riporta il nome. Davvero interessante leggere cosa rappresenta ogni costruzione come le due torri e i ponti.

  • Raffaella

    Sono stata a Siviglia mille mila anni fa, subito dopo l’esame di Maturità. Del mio viaggio itinerante spagnolo tra le città che ricordo mi erano piaciute di più, Siviglia. E rivedere la Piazza attraverso il tuo post mi ha fatto venire voglia di tornarci.

  • Fiorenza

    Ecco. Siviglia è una delle mie città preferite in assoluto. Ho avuto la fortuna di trascorrere molte estati anni fa. Ho dei ricordi indimenticabili: i suoi posti, la gente, il caldo (!), l’atmosfera e la magia.
    Poi ho anche altri ricordi, ma questo è un luogo troppo pubblico per condividerli 🙂 🙂

  • Giorgia

    Mi sono immersa con enorme piacere in questa lettura. La mia storia d’amore con Siviglia è piuttosto travagliata, perchè ho sempre fatto l’errore di capitarci in piena estate.
    Infatti, leggendo che la vostre visita è stata fatta ad ottobre, ho subito capito che avevate maggiori possibilità di godervi questa bellissima piazza. Eppure voi stessi avete patito troppo caldo!
    Purtroppo durante i mesi estivi il caldo di questo spiazzo enorme è davvero, davvero insopportabile: ci sono stata molte volte, ma non sono mai rimasta tanto!!
    In ogni caso, grazie per questo racconto così dettagliato di un luogo che è veramente spettacolare e unico!

  • Valentina

    Siviglia è una delle città europee che spero di riuscire a visitare quest’anno! Questa piazza mi ha sempre affascinata e mi piacerebbe molto vederla dal vivo! P.s. ma quante “piccole Venezie” ci sono in Italia e in Europa?🤣🤣🤣ho perso il conto!

  • Valentina

    Che meraviglia questi scorci di Plaza de Espana!! Anche se non sono ancora stata a Siviglia, mi viene proprio da pensare che questa sia una delle piazze più belle di sempre! Non vedo l’ora di vederla di persona 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *