Hotel a rapallo. hotel Tigullio royal, viaggio on the road, trevaligie
Viaggiare in Italia

Rapallo. Cosa fare in una giornata.

Facciamo spesso sosta a Rapallo, durante i nostri viaggi on the road verso la Francia. È un paese della costa ligure, tra Zoagli e Portofino, pratico da girare a piedi perche il centro è completamente pedonabile. Gli abitanti simpaticamente dividono la cittadina in due distinti momenti. Rapallo in passeggiata e Rapallo in carruggio

Rapallo in passeggiata

Rapallo, riviera ligure, viaggio con  bambini, trevaligie

Ė la camminata sul lungomare, che parte dal castello e finisce con quello che una volta era il porto. Dopo la straordinaria mareggiata del 30 ottobre scorso, durante la quale sono state distrutte piu di duecento barche, il lungomare é transennato, perché è stato completamente divelto dal vento e dalle onde, con danni incalcolabili per la città e per gli esercizi commerciali.

Rapallo, riviera ligure, viaggio con  bambini, trevaligie

Si può comunque passeggiare fino alla punta opposta, godendo della temperatura mite anche a fine dicembre. Ci si infila in una stradina che porta al parco giochi pubblico, molto accogliente e con dei bei playgrounds tenuti benissimo, fino ad arrivare ad un bellissimo belvedere, dal quale si gode della vista di tutta la baia fino a Portofino.

Rapallo, riviera ligure, viaggio con  bambini, trevaligie

Portofino stessa è tutt’ora isolata. Solo grazie al genio civile si è potuta costruire una strada di accesso al paese, per permettere per lo meno ai residenti di transitare.

Rapallo in carruggio

Il centro storico di Rapallo è molto carino. Passeggiare tra i carruggi è molto rilassante. I negozietti tipici si alternano a negozi di diversi brand. Le viuzze si intersecano tra di loro, si trasformano in gallerie, tornano ad esse vicoli.

Rapallo, riviera ligure, viaggio con bambini, trevaligie


Cosa mangiare

Se siete a Rapallo dovete assolutamente assaggiare la famosa focaccia. Alta e fragrante, si trova anche con le cipolle, con le olive taggiasche e con i pomodorini. Lo considero uno Street food puro e genuino, da mangiare al volo in passeggiata o su una panchina del centro.

Il piatto tipico di Rapallo sono i Pansotti con la crema di noci. I Pansotti sono un tipo di pasta con la sfoglia molto sottile, quasi impalpabile, ripiena di ricotta e spinaci, e sono rigorosamente fatti a mano dai pastai locali.

Rapallo, riviera ligure, viaggio con  bambini, trevaligie

Altro piatto tipico sono le trofie al pesto. Anche queste ultime qui a Rapallo sono fatte a mano. Tutti i pastifici hanno il laboratorio a vista, e oltre a produrre questi formati tipici di pasta, lavorano anche le salse di accompagnamento. Potete portare a casa come souvenir vasetti di pesto, di salsa di noci e tante altre specialità gourmet. Io di solito faccio la scorta da mettere in freezer!

Rapallo, riviera ligure, viaggio con  bambini, trevaligie

Se vi è piaciuto l’articolo leggete anche Come organizzare un viaggio on the road con i bambini


11 commenti

  • Lucy

    Non sapevo di questa mareggiata tremenda, lo apprendo adesso. Terribile. Andavo spesso a Rapallo perché la mia nonna acquisita aveva una casa lì, adoravo soprattutto passeggiare sul lungomare d’inverno e fotografare il castelletto a tutte le ore 🙂

  • Virginia

    Mi è piaciuto leggere di questi paesi liguri visti da una prospettiva curiosa e per così dire dall’interno. Pur essendo vicini, spesso io non do la giusta importanza (per così dire) alle destinazioni liguri quando sono alla ricerca di una meta per il weekend

  • Chloe

    Amo Rapallo e tutta la zona del Parco di Portofino! Non ci vado da un anno perche’ ancora non ho elaborato bene la questione del ponte di Genova, che mi ha toccato profondamente, pur essendo Piemontese. Sicuramente nei prossimi mesi prendero’ il coraggio di affrontare i miei ricordi, perche’ ho tanta voglia di rivedere questi posti del cuore!

  • Raffi

    Adoro tutti i borghi della Liguria, ma questo in particolare per me ha un significato particolare legato al mio primo amore di adolescente. Rivedere quei luoghi attraverso le tue foto, mi ha emozionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *