Home » Salò. Passeggiata stupenda sulle rive del lago di Garda.

Salò. Passeggiata stupenda sulle rive del lago di Garda.

Salò, paese ricco di storia, arte e cultura, ha la grande particolarità di avere uno dei lungolago più belli del Garda. Uno scenario unico, con una vista spettacolare su tutto il perimetro del lago, e una passeggiata pulita, tranquilla, in cui godersi a pieni polmoni l’aria pulita, il sole che si riflette sullo specchio d’acqua e  lo sciabordio delle barche ancorate ai tralicci, ansiose di riprendere il largo.

Saló, vacanza sul lago di Garda, Brescia, trevaligie

In passeggiata sul lungolago di Salò

Il lungolago di Salò è completamente pedonale, ideale quindi se si viaggia con bambini. Oltre ad essere spazioso e completamente esposto al sole durante tutto l’arco della giornata, racchiude un pò quella che è l’essenza del paese. Calma, pulizia, charme. Elegante, con le sue panchine ben orientate verso il paesaggio circostante, modaiolo, con diversi locali in cui poter passare momenti piacevoli assaggiando le prelibatezze che la zona offre. Bar, gelaterie, ristoranti e bistrot si susseguono ordinati, lasciando al visitatore solo l’imbarazzo della scelta. Negozi di grandi firme e atelier di pittura ne spezzano a volte la continuità, attirando sguardi sulle vetrine deliziosamente allestite e sui quadri che riproducono in maniera impeccabile lo scenario che ci si trova di fronte. L’aspetto più interessante del lungolago Zanardelli sono le 20 targhe che si trovano durante il percorso, sulle quali è incisa la storia e l’origine dei nomi delle contrade di Salò.   Un modo di scoprirne la storia, rimanendo all’aria aperta.

Saló, vacanza sul lago di Garda, Brescia, trevaligie

Il centro storico

Salò è un paese decisamente interessante sotto il punto di vista monumentale. In ogni angolo è possibile imbattersi in palazzi o in particolari strutture che riportano alla gloriosa dominazione veneziana. Un paese da visitare a piedi, in modalità slow, per poterne ammirare ogni scorcio tramandato dal passato. Lasciandosi il lungolago alle spalle ed entrando nel budello ci si immerge in un atmosfera ancora più elegante. Anche se il sole viene coperto dagli antichi edifici, è piacevole perdersi tra le boutique di lusso e gli eleganti particolari dei palazzi medievali.  Il Palazzo della Magnifica Patria è il simbolo della cittadina, e lo si può già notare e ammirare dai Portici sul lungolago, dove si apre la loggia. Il Palazzo della Magnifica Patria racchiude diverse forme d’arte, di diversi periodi storici. Affreschi, lapidi del Regno d’Italia, stemmi di casati e uno dei Leoni di San Marco sono racchiusi tra le sue mura.  

Vacanze sul lago di Garda, viaggio a saló con i bambini, trevaligie

Palazzo della magnifica Patria

Le origini incerte del nome

Non si sa precisamente da dove derivi il nome Salò. Secondo alcune scuole di pensiero pare che prenda il nome da una regina etrusca, Salodia, che regnava proprio ai piedi del Monte Bartolomeo, che si trova sulla sponda nord del paese. Molto più probabile invece che derivi dalla parola “sale”. Infatti, grazie al collegamento con il mare Adriatico tramite il fiume Mincio, la città di Salò disponeva di grandi magazzini in cui veniva stipato il sale, diventandone già da tempi remoti, un grande centro di smercio.

Vacanze sul lago di Garda, viaggio a saló con i bambini, trevaligie

La repubblica di Salò

La città divenne famosa soprattutto dopo la costituzione della “Repubblica di Salò”. Mussolini scelse di portare i principali ministeri sul lago di Garda per la vicinanza fisica della Germania, e per via delle numerose strutture alberghiere che avrebbero potuto ospitare le ingombranti truppe.  Inoltre, e cosa assai più importante, nella zona di Salò l’attività partigiana era del tutto assente. Altro fattore che determinò la scelta di trasferire alcuni ministeri sul lago è stata senza dubbio la presenza in zona di importanti fabbriche di armi, tra cui la Beretta.  La Repubblica “fantoccio” di Salò cadde non appena l’esercito tedesco abbandonò l’Italia, nell’aprile del 1945. Durò solo 19 mesi, senza mai esercitare un potere di fatto.

Repubblica di saló, vacanza sul lago di Garda, trevaligie

Il Duomo di Salò

Il Duomo è uno dei monumenti più importanti della città, ed è dedicato a Santa Maria Annunziata. Progettato in stile gotico, non fu mai terminato. La facciata infatti è ancora incompleta, anche se esibisce con fierezza un portale rinascimentale in marmo di Antonio Della Porta. Custodisce al suo interno tele del Romanino, di Paolo Veneziano e di Zenon Veronese. La sua grande particolarità sta di fatto nell’essere una cattedrale in riva al lago. 

Repubblica di saló, viaggio con i bambini sul lago di Garda, trevaligie

Salò. Godersi la città in modalità slow

Lasciando l’auto nel grande parcheggio comunale fuori la città, si può andare alla scoperta di Salò a piedi, o anche in bicicletta. Tutto è a misura d’uomo e soprattutto di bambino. Il fatto che il centro e il lungolago siano chiusi al traffico la rende una piccola oasi di pace, in cui preoccuparsi solamente di godersi il panorama. Per i bambini proprio all’inizio della passeggiata, c’è un grazioso parco giochi, tenuto benissimo, in cui poter giocare senza alcun pericolo perchè totalmente recintato e chiuso da un cancelletto.

Saló con i bambini, viaggio sul lago di Garda, trevaligie

Non manca nulla per poter passare una giornata in completo relax. Dopo aver passegiato nel centro storico, al tramonto, è bellissimo godersi un “pirlo” in uno dei locali che si specchiano nelle acque del lungolago. Il Pirlo non è altro che la versione bresciana dello Spritz. Dal gusto leggero, aromatico, piacevole al gusto, sembra riflettere proprio lo spirito di questa città. Poetica, senza mai annoiare, romantica..senza essere stucchevole.

 

 

Seguimi sui social
Avatar

Annalisa Spinosa

Ciao! Io sono Lisa, moglie e mamma viaggiatrice. Viaggiare per me è scoprire posti nuovi, girando e assaporando i profumi e le prelibatezze dei luoghi che visito. Che sia per un mese o per un week end le nostre tre valigie sono sempre pronte!

17 pensieri su “Salò. Passeggiata stupenda sulle rive del lago di Garda.

  1. Quanto amo i paesi che si affacciano sul Lago di Garda! e devo dire che Salò è proprio un gioiellino. Mi piace molto il tuo invito a viverla in modalità slow.

  2. Meravigliosa Salò, ci sono stata varie e durante un’estate ci ho quasi vissuto visto che ho seguito proprio in città un corso di danza classica 🙂 Anche io avevo sentito che il nome derivasse dalla parola “sale”. Spero tanto di tornarci presto perché il Lago di garda, soprattutto la parte veneta e quella lombarda, mi mancano

  3. Salò è un luogo che ho visitato spesso, per ragioni storiche: io mi sono specializzata nella storia dei totalitarismi e quel posto rappresenta molto. Ultimamente, però, ho cercato di visitarlo concentrandomi solo sulla sua bellezza. Gran posto, un luogo da scoprire di più.

  4. Ci sono stata lo scorso anno, proprio nel mese di gennaio per una breve passeggiata. Il sole splendeva come nelle tue foto ed è stata una visita davvero molto piacevole.

  5. Non amo i laghi particolarmente, ma il GARDA è i GARDA!
    A Salo poi difficile non pensare alla storia recente e alla famosa canzone di DeGregori dedicata a quegli eventi.

    Ciao

  6. Sono stata sul Lago di Garda, in particolare a Sirmione e a Desenzano. Non ho fatto in tempo a vedere Salò, ma sembra davvero interessante… Magari alla prossima! Conto di tornarci con il sole dato che quando ho visitato il lago pioveva😅

  7. Ho passato moltissimi anni su questa sponda del lago di Garda in quanto avevamo una roulotte poco distante da Salò. Ho ripercorso con piacere il vostro viaggio rivedendo i luoghi che mi hanno ospitata per moltissimo tempo 🙂

  8. Le cittadine sul Lago di Garda sono molto carine e accoglienti. A Salò nom ci sono mai stata ma una capatina ce la farei volentieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
error: Content is protected !!