valle d'Aosta con i bambini, viaggio on the road con bambini, trevaligie
consigli di viaggio,  Viaggiare in Italia

Vivere la montagna con i bambini: la Valle d’Aosta

  Guest Post di mariluce latino di  “TournelSud”
La natura regala scenari spettacolari in ogni momento della giornata e in ogni
stagione. Chi non ha mai desiderato di trascorrere un vacanza in una località montanara abbracciata dalle Alpi,
come quelle valdostane, godendo di un’aria pulita e di un sole caldo ma non
scottante?
valle d'Aosta con i bambini, cosa fare in valle d'aosta, trevaligie
Particolarmente indicato per le famiglie con bambini, la vacanza
in montagna può davvero cambiare la prospettiva di grandi e piccini perché la
montagna non è solo aria pulita, pascoli, prati sempreverdi e clima mite, la montagna
è VITA.

 Come, dove e quando andare in montagna con i bambini

Personalmente, ogni viaggio in montagna, che sia stato da bambina o da adulta, l’ho
fatto in auto, sostando per una notte a Roma o Firenze, perchè si sa, tutte quelle ore
in auto sono davvero noiose e spossanti! Ovviamente ci sono altri mezzi per
arrivarci, ma tutta l’attrezzatura che potrà servirvi, da maglioni, scarponcini, borracce
e anche qualche bella scorta di cibo, potrebbe arrecarvi qualche fastidio nel
trasporto, per questo, se muniti di un auto abbastanza prestazionale, vi consiglio un
bel tour on the road perché si sa, ciò che conta durante un viaggio non è la
destinazione, ma il viaggio stesso!
valle d'Aosta con i bambini, cosa fare in valle d'aosta, trevaligie
Torgnon, Cogne, Les Combes sono solo alcune delle destinazioni che potete mettere
in conto per le vacanze estive di quest’anno e dare ai vostri figli un primo, se è la
prima volta per loro, o un ulteriore impatto attivo, creativo e naturale della montagna
in tutto il suo splendore.
Ma cerchiamo di capire meglio cosa possiamo fare in queste località!
Iniziamo con Torgnon, dove le famiglie possono giovare di tante attività all’aria aperta, come sentieri
da percorrere con i loro bambini, gonfiabili e parchi giochi,
insieme alle varie iniziative che ogni estate non mancano mai sia per grandi che per
piccini, il tutto avendo alla spalle la maestosa presenza del Cervino.
Poi c’è Cogne, situata ai piedi del Gran Paradiso, che vi immergerà in un misto di
tradizioni e attività ludiche per i vostri bimbi come la Festa della Transumanza, la
Dévéteya, che segna la fine dell’estate e di tutte le attività collegate alla vita
pastorale, di solito fissata entro fine Settembre.
Alla fine della nostra lista c’è Les Combesun posto che porterete nel cuore se un pò
a cuore vi è rimasto il tanto amato Papa Giovanni Paolo II che, proprio in quella
zona, risiedeva ogni estate. Nei terreni vicini, si trova un parco giochi e un
vasto campo da calcio dove i vostri figli potranno arrampicarsi o giocare a pallone con
​il loro papà.
valle d'Aosta con i bambini, cosa fare in valle d'aosta, trevaligie

 Le migliori attrattive a portata di bambino in montagna

E d’inverno? Con l’arrivo della neve i vostri bimbi potranno divertirsi al
Torgon Winter Park, un parco giochi preposto per la stagione invernale. 
Da non perdere anche lo Snow Park Rhemes-Notre-Dame, una vasta area giochi situata nella frazione di Bruil. La montagna offre anche attrattive per i più grandi, come snowbike, slitte e skifox.
Altre località kids-friendly durante l’inverno sono Gressoney-Saint-Jean, 
che offre skypark e seggiovie per grandi e piccini, e
Brusson, dove ci sono tante piste da
percorrere con i vostri bimbi insieme a tante altre attività che metteranno alla prova i
vostri muscoli!valle d'Aosta con i bambini, cosa fare in valle d'aosta, trevaligie
Sarebbe riduttivo parlare della Valle d’Aosta solo nei termini di queste 3 città, ma vi
consiglio vivamente di visitarle perchè è solo sul posto che potrete scoprire cosa
hanno da offrire sia in inverno che in estate.
Si sa, rispetto all’estate, durante l’inverno le varie sagre o percorsi enogastronomici
vengono più che altro svolti all’interno di edifici, anche molto belli, ma non è lo stesso
di quando, con il caldo rovente delle città, si fugge in queste zone di montagna per
refrigerarsi.  
Porto ancora nel cuore le vacanze fatte in montagna nei lontani anni ‘90 e vi
assicuro che i vostri figli vi ringrazieranno sempre per aver scelto di farli vivere nella
natura, anche se solo per poco tempo!valle d'Aosta con i bambini, cosa fare in valle d'aosta, trevaligie
Mariluce Latino, autrice di questo articolo, ha 24 anni, è laureata in Lingue, e parla benissimo Inglese e Tedesco.  Mariluce è  la Digital Pr dell’agenzia Tournelsud“, e si occupa di instaurare rapporti con strutture ricettive, blogger e qualsiasi tipo di realtà che abbia a che fare col mondo dei viaggi.
Potete seguire Tournelsud sia su Facebook che su Instagram Tour nel Sud
valle d'Aosta
Se vi è piaciuto l’articolo vi invito a seguire anche la pagina Facebook di Trevaligie.com e il profilo Instagram per restare aggiornati su tutti i miei prossimi articoli e sui nostri viaggi on the road! 

14 commenti

  • Anna

    Condivido in pieno le tue parole: quello che conta è il viaggio, e aggiungo il tempo condiviso con la famiglia! La Val d’Aosta per noi è un po’ lontana, ma ho letto tanti ottimi suggerimenti, mi sa che ci faremo un pensierino!

    • Annalisa Spinosa

      Anche per me è lontana, ma come suggeriamo nell’articolo si può fare una sosta in qualche altro bellissimo borgo d’Italia!

  • valeria

    la natura è la migliore palestra di vita per i bambini. Per questo la Val d’Aosta è insuperabile e non ha bisogno secondo me di parchi giochi o altri surrogati per catturare l’attenzione dei piccoli. Le località di cui hai parlato, Cogne in particolare, sono davvero ricche di cose che possono entusiasmare i bambini e i grandi insieme a loro

  • Alessandra

    Conosco abbastanza bene la Valle d’Aosta perché abitando in Piemonte con la mia famiglia spesso ci andavo da piccola. Concordo con te che sia una regione che offra molto a livello turistico sia in estate che in inverno.

    • Annalisa Spinosa

      Purtroppo ora possiamo muoverci solo in inverno, e non amo molto la neve. Stiamo valutando di andare ad Aprile, vediamo se riusciamo ad organizzare.

  • Raff

    Ho scoperto la Valle d’Aosta relativamente tardi e me ne dispiace. È una terra che bisogna imparare a conoscere da piccoli per saperla vivere a pieno.

  • Noemi

    Mia figlia va in montagna ogni anno con i nonni, i miei genitori, ed è sempre felice di andare. Io devo dire che l’ho amata di più da bambina. Oggi preferisco il caldo e il mare. Ma sponsorizzo il viaggio on the road come giustamente dice Mariluce.

  • Roberta Isceri

    Ho scoperto la Valle d’Aosta solo quest’anno. Sono stata su un altro versante (valle di Champorcher) ma la bellezza è la medesima. Purtroppo non c’era neve (nonostante fosse gennaio!) ma ne ho approfittato per una camminata rigenerante e per mangiare un panino con la fontina proprio sulla vetta. Un ricordo speciale!

  • LaZiaRo

    La Valle d’Aosta è decisamente una delle mie zone preferite d’Italia. A parte il fatto che la montagna mi emoziona sempre, estate e inverno, ma da quelle parti i miei occhi si illuminano anche con l’architettura tipica walser con le case in pietra e legno. Poi le feste di paese (ma anche i semplici mercati!) hanno sempre un tocco casereccio montanaro per me irresistibile, come la festa della transumanza che citi tu!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *