zoo di Fasano, puglia, viaggio on the road con bambini iniziali, trevaligie
Sport e attività,  Viaggiare in Italia

Con i bambini allo zoo di Fasano in Puglia.

Se vi trovate in Puglia con i pargoli dovete necessariamente fare un salto allo zoo di Fasano, in provincia di Brindisi. Un enorme parco diviso in ecosistemi, con animali che vivono in piena (o quasi) libertà.

Prezzi 

Il biglietto costa 24,00 € a persona e da accesso a tutte le aree tematiche. Comprende anche le visite alle mostre e ai musei all’interno del parco, al Percorso Botanico e alla Puglia in miniatura. Il parcheggio ed il luna park hanno un costo a parte. Il biglietto ridotto invece costa 20,00 € ed è riservato ai bambini tra i 4 e i 10 anni, mentre i bambini sotto i 4 anni entrano gratis.

Se non avete un auto, perché siete giunti qui con i mezzi pubblici o altro, lo zoo mette  a disposizione una navetta con un piccolo supplemento al biglietto di 2,00 €.

Portate sempre con voi uno zainetto con cappelli e bottigliette d’acqua se visitate il parco in alta stagione, nelle ore di punta può fare molto caldo, e soprattutto i bambini vanno reidratati costantemente.

Il Safari

Al Safari si può accedere con la propria auto, ed è la parte più bella dell’intero circuito. Si percorre un tragitto stabilito, durante il quale si incontrano diversi animali della Savana e non solo. Tigri, leoni, zebre ed  elefanti si mischiano a orsi tibetani, cammelli e fenicotteri.

zoo di Fasano, puglia, viaggio on the road con bambini iniziali, trevaligie

 Gli animali sono ben tenuti ed abituati alla presenza dell’uomo, ma non bisogna mai scendere dal veicolo. Potrebbe essere molto pericoloso. Nell’area delle tigri e dei leoni addirittura non si possono nemmeno abbassare i finestrini dell’auto.

zoo di Fasano, puglia, viaggio on the road con bambini iniziali, trevaligie

Le simpatiche giraffe sono molto amichevoli, e si intrufolano nell’abitacolo. Per i bimbi è molto divertente perché si lasciano anche accarezzare. Fate solo attenzione ai movimenti bruschi, e alle “sbavature” che potrebbero lasciarvi addosso o sul volante.

zoo di Fasano, puglia, viaggio on the road con bambini iniziali, trevaligie

Percorso pedonale

Una volta lasciata l’auto vi aspetta una bellissima passeggiata a piedi tra gorilla, giaguari, iene a tanti altri animali.

Bellissima l’area dedicata ai curiosi lemuri, che i bambini subito hanno associato a Re Julian del film Madagascar.

A metà percorso abbiamo trovato l’area tropicale, una tensostruttura che ospita coccodrilli, bellissime iguane, serpenti di ogni lunghezza e tanti ragnetti di ogni specie. Siamo passati anche nella voliera delle farfalle, ma ahimè, non siamo riusciti a vederne nemmeno una!

Molto bello il laghetto dei grandi mammiferi, dove abbiamo incontrato fochette giocherellone, grossi ippopotami e rinoceronti, e un orso  polare un po’ triste. Forse la giornata era troppo calda per lui, e stava adagiato sulla sua roccia con l’aria un po’ sofferente.

Area oceanica 

Finito il percorso abbiamo raggiunto a piedi il settore oceanico, in fondo al parco. Qui  abbiamo avuto modo di incontrare i pinguini e meravigliosi uccelli esotici, ma non siamo arrivati in tempo per lo spettacolo dei delfini e dell’otaria. Quindi ci siamo accomodati al ristorante “Il coccodrillo”, per riposare un pò le gambe e per far mangiare la bimba. Nel parco sono vietati i pic nic, ma oltre a questo ristorante ci sono diverse aree di ristoro, come bar e paninerie.

Fattoria didattica

Dopo pranzo ci siamo dedicati alla fattoria didattica, con caprette e gallinelle, e alla grande sala ornitologica, in cui sono raggruppate diverse specie di uccelli esotici che svolazzano liberi. C’è anche una sezione dedicata ai pappagalli. 

L’unica cosa che ci ha un pò terrorizzati tutti è stata la visita al villaggio delle scimmie. Già il trenino su cui ci hanno fatto accomodare era alquanto rupestre, ma una volta entrati siamo stati praticamente attaccati da queste scimmiette urlanti che cercavano cibo. La gabbia in cui eravamo seduti ci proteggeva dagli attacchi, ma la bambina si è spaventata molto, e devo dire che anch’io non vedevo l’ora di uscire. 

zoo di Fasano, puglia, viaggio on the road con bambini iniziali, trevaligie

Non siamo riusciti ad accedere al parco giochi perché la bimba era molto stanca e abbiamo preferito andar via, ma ci sono diverse attrazioni molto carine, come le montagne russe, il castello incantato e la ruota panoramica.

Anche se inizialmente il prezzo di ingresso ci è sembrato un po’ eccessivo, durante la giornata ci siamo resi conto di quanto potesse costare mantenere un parco così grande. Soprattutto di quanto dei guadagni fosse destinato al cibo dei carnivori ospitati. Vale la pena passare una giornata a contatto con la natura, i bambini si divertiranno tantissimo soprattutto durante il Safari, ma anche le mostre didattiche all’interno dei musei non sono da meno. Tra dinosauri e  antichi mestieri porterete a casa un bellissimo ricordo della giornata.

Se vi è piaciuto l’articolo vi invito a seguire anche la pagina Facebook di Trevaligie.com e il profilo Instagram per restare aggiornati su tutti i miei prossimi articoli e sui nostri viaggi on the road! 

8 commenti

  • Alessandra

    Mi piacciono moltissimo i parchi faunistici. Sinceramente preferisco quelli che si possono visitare solo a piedi, ma é sempre emozionante vedere questi animali così da vicino. 😍🐯🦓🐘

    • lisa

      c’è una sezione da visitare solo a piedi. Solamente per i safari è obbligatorio il percorso in macchina, e lo capisco perché gli animali possono diventare aggressivi. Pensa siamo stati attaccati da una capretta! per poco non ci sfondava la macchina 🙂

    • Annalisa Spinosa

      Non è così terribile come potrebbe sembrare. Anche io odio vedere gli animali in cattività, ma ahimè, se ci sono strutture del genere tanto vale pagare il biglietto per sostenerle nella cura e per la tutela dei loro ospiti.

  • Anna

    Ci sono stata tante volte da bambina perché vivo a pochi km di distanza. Ora da adulta ammetto di non amare molto gli zoo, ma questo rispetto agli altri è davvero ben tenuto e gli animali hanno davvero parecchio spazio. Mi fa sempre molta tristezza l’orso polare devo dire, i climi che abbiamo in questa zona sono davvero sfidanti d’estate.

    • Annalisa Spinosa

      Gli animali dovrebbero essere nel loro habitat naturale, purtroppo non è facile togliere di mezzo questa abitudine di rinchiuderli in spazi utili solo l divertimento degli umani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *