Top
  >  Italia   >  Rafting in Umbria. Attività outdoor da fare con i bambini in Italia.
Rafting in Umbria con i bambini

Una delle più belle zone dell’Umbria è senza ombra di dubbio la Valnerina. In questa fiabesca vallata scorre limpido il fiume Nera, sgorgando dai Monti Sibillini e proseguendo il suo percorso fino a confluire nel Tevere, all’altezza di Orte. Durante la sua discesa il Nera accoglie le acque di diversi affluenti, come il Corno e il Velino, e con quest’ultimo forma le meravigliose Cascate delle Marmore. Proprio per la sua natura rigogliosa e per i suoi torrenti dalle acque fresche e generose la Valnerina è diventata una delle mete più apprezzate dagli amanti degli sport adrenalinici e delle esperienze outdoor. Numerosi sono i centri in cui poter praticare in tutta sicurezza rafting, torrentismo, parapendio o canyoning.  Durante il nostro soggiorno in Umbria abbiamo provato infatti a fare rafting sul fiume Corno, nelle gole della Valnerina, esattamente a Serravalle di Norcia. 

Rafting in Umbria con i bambini

Fare rafting sul fiume Corno in Umbria è stata un’esperienza davvero straordinaria, tra acque limpide e natura meravigliosa.

Perchè fare rafting con i bambini

Il rafting è sicuramente un’esperienza divertente da fare con i bambini perchè permette di instaurare un approccio graduale e gradevole con la natura imparando a gestire gli imprevisti e acquisendo sicurezza nelle proprie capacità. Discendere fiumi e torrenti su rapide più o meno impegnative è emozionante e adrenalinico al tempo stesso perchè, oltre a sfidare i propri limiti, si è immersi in scenari di bellezza straordinaria, forgiati dalla natura e completamente incontaminati. Grazie al centro sportivo Rafting Umbria abbiamo provato questa magnifica esperienza outdoor con i bambini  e ci siamo innamorati non solo dei paesaggi unici della Valnerina ma anche di questo sport che, oltre ad essere elettrizzante, insegna a fidarsi del proprio gruppo sviluppando empatia e stimolando la coesione. 

Il Centro Rafting Umbria

Per la nostra esperienza outdoor in Valnerina abbiamo scelto il centro Rafting Umbria, che si trova a Serravalle di Norcia. Una volta arrivati abbiamo indossato le mute che vengono date in dotazione dal centro, assieme ai calzari, al giubbotto di salvataggio e al casco di protezione. La nostra guida ci ha introdotto nel mondo del rafting spiegandoci le regole di base e piccole norme di comportamento. Inoltre ci ha insegnato i nomi delle varie manovre da fare sul gommone durante la discesa. L’attenzione è fondamentale per la buona riuscita del percorso perchè le manovre vanno eseguite in sincronia. La guida accompagna il gruppo facendo anche da timoniere e dando i comandi  al fine di governare al meglio il gommone, che può contenere massimo sette persone. A fine percorso si rientra alla base grazie ad una navetta. Durante l’attività è vietato portare qualsiasi tipo di oggetto a bordo. Bisogna lasciare telefoni e borse presso la segreteria del centro.

Rafting in Umbria con i bambini

Prima di imbarcare sul gommone la giuda del centro Rafting Umbria fa un breve ma importante briefing nel quale spiega la varie manovre da fare durante la discesa del fiume Corno.

Inizia la discesa del fiume Corno

Una volta imbarcati sul gommone inizia l’emozionante discesa sul fiume Corno. Il primo tragitto è molto tranquillo e non necessita di sforzo particolare per gestire l’imbarcazione. E’ bellissimo ammirare il paesaggio circostante, passando sotto archi naturali fatti dai rami degli alberi e calette sabbiose dove è possibile scorgere uccellini in cerca di ristoro. Questo fiume è infatti famoso per la qualità delle sue acque e per la particolare bellezza del paesaggio circostante. Il livello e la temperatura dell’acqua sono sempre costanti, in ogni periodo dell’anno.

La gola di Biselli

La temperatura dell’acqua non supera i dieci gradi ma fare un tuffo dagli scogli nella gola di Biselli è un esperienza assolutamente da fare. Si trovano a metà del primo tragitto di rafting sul fiume Corno e appaiono all’improvviso lasciando una meravigliosa sensazione di stupore sul volto degli avventori. Al di sotto delle falesie si trova una splendida caletta di sassolini dove è possibile scendere dal gommone e farsi un bagno. La muta protegge dal freddo e lascia una grande libertà di movimento.

Rafting in Umbria con i bambini

Sotto la supervisione della guida del centro Rafting Umbria è possibile fare tuffi nella gola di Biselli, il tratto più suggestivo del fiume Corno.

Un’esperienza straordinaria soprattutto per la suggestiva parete calcarea che in questo punto è di una bellezza sorprendente. Le falesie sono imponenti e in questa tratta il fiume Corno è molto tranquillo. Grazie alla supervisione della guida è possibile arrampicarsi su un piccolo scoglio della parete rocciosa e tuffarsi nel punto del fiume Corno in cui l’acqua è più alta e sfoggia meravigliose tonalità di azzurro. 

Il percorso di rafting sul fiume Corno. Primo tragitto. 

Poco dopo aver superato le gole di Biselli  si continua sul fiume Corno tra scenari di rara bellezza, fino ad arrivare ad un avventuroso scivolo d’acqua, una cascata artificiale dove il gommone scende in maniera vertiginosa mettendosi quasi in posizione verticale. Un salto adrenalinico verso la fine del primo percorso di rafting, che qui si conclude in uno specchio d’acqua bassa dai colori turchesi.

rafting in Umbria con i bambini

Il primo percorso di rafting sul fiume Corno Si conclude con una rapida di circa due metri d’altezza. Un piccolo volo che regala un brivido pazzesco.

Il secondo percorso prevede uno spostamento con la navetta a qualche chilometro di distanza, per poi reimbarcarsi nel gommone in un’altro tratto del fiume. Si conclude l’esperienza con una discesa molto più elettrizzante della precedente.

Il secondo tragitto di rafting

Qui inizia la vera avventura sul fiume Corno, tra rapide, tornanti, correnti e piccole cascate. Il percorso comunque non richiede particolari abilità, basta semplicemente stare a sentire i comandi della guida e rimanere sempre sincronizzati con le pagaiate. Una volta terminata la discesa una navetta ti riporta alla base, dove puoi fare una doccia e cambiarti. 

Al centro Rafting Umbria, a disposizione dei clienti, c’è anche un’area relax con sedie e tavolini dove è possibile consumare il tuo pranzo a sacco. Nelle vicinanze ci sono comunque diverse zone di ristoro dove provare i prodotti tipici locali, bar e negozi di alimentari. 

Rafting in Umbria con i bambini

Scendere sul fiume Corno con il gommone è un’esperienza davvero unica, non solo per l’adrenalina che si sprigiona durante l’attività ma per i paesaggi fiabeschi che si incontrano durante il tragitto.

Abbigliamento consigliato

Tutta l’attrezzatura necessaria alla discesa in rafting sul fiume Corno è fornita dal centro Rafting Umbria. Hai a disposizione scarpe e muta in neoprene, giacca d’acqua, giubbotto salvagente e casco. Ti consiglio di mettere il costume sotto la muta e di portare ciabatte e asciugamano, utili per cambiarti al ritorno. 

Contatti e costi

Per prenotare la tua esperienza outdoor con Rafting Umbria puoi chiamare al numero +39 348 3511798

Il centro è aperto tutti i giorni da aprile a ottobre.

  • Tariffe:
    1° tratto: euro 25.
    1° e 2°tratto: euro 40.
  • Offerta famiglie:
    1° tratto: adulti euro 25, ragazzi fino a 14 anni non compiuti euro 20.
    1° e 2°tratto: adulti euro 40, ragazzi fino a 14 anni non compiuti euro 30, terzo bambino dello stesso nucleo familiare gratuito.

 

Ciao! Io sono Lisa, mamma on the road. Viaggiare per me è scoprire posti nuovi, girando e assaporando i profumi e le prelibatezze dei luoghi che visito. Che sia per un mese o per un week end le nostre tre valigie sono sempre pronte!

Annalisa@trevaligie.com

Comments:

  • Libera

    Luglio 27, 2021

    Devo ammettere che il rafting mi attira molto e da come lo descrivi non sembra così proibitivo . Tu poi sei davvero una super sportiva

    reply...
  • Luglio 27, 2021

    Ho fatto rafting in quinta superiore in Valsesia e mi è piaciuto moltissimo, ma non avrei mai pensato di portarci dei bambini. Non sapevo che esistesse una versione più soft adatta anche ai più piccoli!

    reply...
  • Luglio 28, 2021

    Wow, dev’essere un’esperienza davvero divertente ed adrenalinica… non fosse che io avrei paura! Anche qui vicino a dove vivo, sull’Isonzo, fanno il rafting e tantissimi ci vanno e si divertono un sacco, ma io ancora non mi sono convinta a provarci! Prima o poi però… 😉

    reply...
  • Luglio 28, 2021

    Avevo già visto il tuo post sul rafting su Instagram e ti avevo detto che un po’ mi faceva paura!
    Però, dalle tue parole, dalle foto di questi bellissimi paesaggi e dal tuo racconto, mi hai quasi convinta a provarlo!

    reply...
  • Luglio 28, 2021

    Da bambina avrei tanto voluto provare rafting con i miei genitori ma purtroppo i miei non sono così avventurosi! Mi devo rifare e provare io in solitaria: penso che mi divertirei tantissimo!

    reply...
  • Luglio 28, 2021

    Mi piacerebbe provare, ma non credo che riuscirei a praticare il rafting…mi mette un po’ di paura!! Comunque devo dire che le acque di questo fiume sono spettacolari e particolarmente turchesi!! Davvero bello!

    reply...
  • Luglio 30, 2021

    Sarei proprio curiosa di provare il rafting e proprio in Umbria, alle cascate delle Marmore, mi è venuta voglia di provarlo! Non pensavo fosse un’attività adatta anche ai bambini, ma chiaramente ci sono percorsi e tratti per tutti i livelli di difficoltà!

    reply...
  • Agosto 1, 2021

    Il rafting è una delle esperienze più belle che ho fatto all’aria aperta! E’ adrenalinica, ma sicura allo stesso tempo e questo percorso, da fare anche con i bimbi, mi sembra un ottimo compromesso! Che cosa carina che permettono di fare tuffi all’interno della gola!

    reply...
  • Agosto 23, 2021

    Proprio durante una camminata di questo week ho visto gente che faceva rafting e mi sono detta “non lo farò mai”, troppa paura, anche nel percorso più banale. Ai bambini sicuramente piacerà molto, vero, ma io ho sempre paura di rovesciarmi, più passano gli anni più divento paurosa, accidenti!

    reply...
  • Agosto 27, 2021

    Quest’estate il ed il mio compagno ci siamo fissati una meta: ogni mese dobbiamo fare qualcosa di diverso; qualcosa che non abbiamo mai fatto… e il rafting è nella ns to do list!
    Sono sempre alla ricerca di “dove farlo” e questo posto mi sembra veramente bello! Sono super entusiasta, soprattutto dopo aver letto che in un tratto si possono fare dei tuffi 🙂 che meraviglia!

    reply...
  • Agosto 31, 2021

    Che luogo meraviglioso per fare rafting, tra l’altro unendo in parte qualche breve esperienza di canyoning con il santo e lo scivolo! Con la mia famiglia quest’anno abbiamo provato anche noi questa esperienza e, nonostante la fifa iniziale, mi sono divertita tantissimo. Siamo stati nelle gole del Reno, luogo incantevole, ma ora che ho letto il tuo articolo e visto le foto, vorrei tanto provare anche qui!

    reply...

post a comment