Polignano a mare, puglia, viaggi on the road con bambini, trevaligie
Viaggiare in Italia

Polignano a mare. Gioiello della costa pugliese.

Non si può nominare Polignano a mare senza pensare a Checco Zalone.

Tutti i suoi films hanno come scenario queste coste stupende e la gente qui è proprio come nelle sue pellicole: allegra, gioviale e accogliente.

Polignano a mare, puglia, viaggi on the road con bambini, trevaligie

Al nostro arrivo in questa splendida città, i parcheggi erano quasi del tutto esauriti. Ci abbiamo messo un po’ per trovare un posto auto, anche per via dei numerosi sensi unici. Ma una volta arrivati nel centro ci siamo goduti il paese in tutta calma. Davvero un gioiello a picco sul mare.

Lama Monachile

Meravigliosa la discesa sulla spiaggia, credo ormai una delle più famose del mondo: Lama Monachile. Molto piccola ma a suo modo incantevole, incastonata tra due imponenti rocce, è a pochi passi dal centro storico. Dalla terrazza che collega le due rocce si può godere di una gran bella vista.

Polignano a mare, puglia, viaggi on the road con bambini, trevaligie

Le viuzze interne del centro di Polignano a mare sono un incanto, con angoli nascosti che offrono all’improvviso panorami idilliaci e le famose poesie scritte sui muri. L’autore, un certo Guido “il flaneur“, ha riportato su questi muri, sulle porte, sulle scale di Polignano, versi di poeti e scrittori (ma anche propri), regalando momenti poetici a chiunque passeggi nelle vie del borgo. E’ un piacere fermarsi a leggere, commentare, fotografare le scritte e citarne gli autori, rivangando i periodi storici ai quali sono appartenuti.

Polignano a mare, puglia, viaggi on the road con bambini, trevaligie

Diversi negozi e ristoranti invitanti si mischiano alle deliziose casette che costeggiano i vicoli, e il passo rallenta per permettere agli occhi di riempirsi di balconi fioriti, terrazzini soleggiati e portoncini appena pitturati.

Cala Monachile

Arrivati sul lungomare ci troviamo davanti a una statua di bronzo di Domenico Modugno, e dietro di essa troviamo una scalinata che termina su una terrazza. Vale la pena scendere, perché da qui si può avere una vista spettacolare su Cala Monachile, sulla scogliera e sul centro storico sovrastante. Forse quando Modugno scrisse “ma guarda intorno a te, che doni ti hanno fatto, ti hanno inventato il mare…” si trovava su questi scogli. Voglio immaginarlo seduto su questa terrazza che sfiora l’acqua intento a scrivere i suoi versi.

Se avete un considerevole budget potete avere la fortuna di pranzare o cenare nella Grotta Palazzese, ristorante extra lusso che non è visibile da nessuna parte del paese, in quanto ospitato da una cavità a picco sul mare. Diciamo che non abbiamo potuto spendere trecento euro per un pasto solo perché nel periodo in cui siamo stati a Polignano era ancora (per fortuna?) chiusa. Ci siamo accontentati di immaginarla come nelle foto viste ovunque sul web, essendo questo uno dei 25 più famosi ristornati del mondo.

Abbiamo cenato invece da N’Euro, un ristorante-pizzeria molto cool, piatti con nomi particolari cucinati espressi e ben presentati. Vi consiglio la frittura di pesce, eccezionale.

Se siete più per lo street food, che ve lo dico a fare, qui la focaccia pugliese la fa da padrona. La farciscono in diversi modi e potete gustarla in ogni angolo di questo piccolo ma prezioso paradiso.

Per far felice la duenne abbiamo fatto anche una piacevole gita allo zoo di Fasano

Seguimi sui social

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *