valle dei templi di agrigento con i bambini, viaggio on the road in sicilia, trevaligie
Viaggiare in Italia

La Valle dei Templi di Agrigento con i bambini. Viaggio on the road in Sicilia.

Una delle tappe immancabili, se avete intenzione di fare un viaggio on the road in Sicilia, è la Valle dei Templi di Agrigento.

La Valle dei Templi è un sito archeologico della Sicilia orientale, dichiarato dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità.  Era denominata Agrakas, dall’omonimo fiume che bagna la zona, e fu indubbiamente una delle più importanti città del mondo antico, sia dal punto di vista economico che politico e sociale. Sorge proprio sotto la città di Agrigento, su un altipiano in posizione privilegiata, che domina tutta la vallata e si affaccia sul mare. I bellissimi templi si notano già dalla strada costiera che porta verso la valle, da dove si innalzano imperiosi nelle loro colonne dorate.  Ad oggi è uno dei siti archeologici più grandi del mondo, con i suoi 1300 ettari di estensione.

Consigli per visitare la Valle dei Templi di Agrigento con i bambini

La Valle dei Templi è stata l’ultima tappa del nostro road trip in Sicilia con i bambini. Il mese della nostra visita è stato Aprile, durante le vacanze di Pasqua, e nonostante il forte vento che batteva sulla valle, le temperature erano piuttosto alte. Consiglio comunque  di portare giacche a vento e cappellini, borracce con acqua e il pranzo a sacco ( il bar all’interno dell’area ha prezzi molto alti). Optate anche per calzature comode, tipo snackers, visto il terreno sabbioso.  Inoltre, se avete bimbi piccoli e un pò pigri, è il caso di portare il passeggino. Il percorso è lungo e impegnativo. Un altro consiglio che mi sento di darvi è prendere un audioguida all’ingresso, lasciando una cauzione di 5,00 €. Anche se ogni postazione è descritta in maniera ottimale e puntigliosa sui cartelli antistanti, la voce narrante aggiunge quel pizzico di storia romanzata che non guasta in un sito del genere. Noi non abbiamo pagato alcun biglietto, solo la cauzione per l’audio guida, in quanto siamo capitati nell’area archeologica della Valle dei Templi la prima domenica di Aprile, e ogni prima domenica del mese l’ingresso è gratuito.

E’ consigliabile visitare l’intero sito archeologico a piedi,  tuttavia è presente uno shuttle bus che effettua diverse fermate durante il percorso, al costo di 3€. Alla Valle si accede da due ingressi. Il primo ad ovest, che affaccia sulla strada principale e  porta al quartiere romano, e l’ingresso di Porta V, che è praticamente l’entrata principale, adiacente al grande  parcheggio tra gli ulivi centenari. Il costo del parcheggio è di 3€ per l’auto, 2€ per la moto, 5€ per il camper.

Cosa vedere nella Valle dei Templi di Agrigento

Una volta all’interno della Valle dei Templi, non necessariamente dovrete seguire un itinerario stabilito. Noi, ad esempio, abbiamo lasciato scegliere ai bambini, seppur in maniera confusionale, i siti da vedere, ma siamo comunque riusciti a vederli tutti. La Valle comprende 12 templi, tre santuari, una grande necropoli ( che è piaciuta moltissimo ai bambini) e due importanti Agorà, la superiore e l’inferiore, che ospitavano botteghe e zone sacre.

Partendo dalla passeggiata principale, dalla parte orientale del parco, troverete il tempio di Eracle, uno dei più antichi di Girgenti, risalente addirittura al VI secolo a.C.

Valle dei templi, agrigento, viaggio on the road in sicilia con bambini, trevaligie

Il più maestoso ed instagrammabile sito della Valle è sicuramente il Tempio della Concordia. Il più famoso di Agrigento, il più fotografato e uno dei meglio conservati dell’antichità. Inoltre, è una delle strutture più apprezzate dai bambini  per la sua maestosità. Ancora sono perfettamente visibili la cella interna e il colonnato, in ottimo stato. Nel VI secolo a.C. venne trasformato in chiesa, e quindi l’ingresso venne spostato ad occidente.

Valle dei templi, agrigento, viaggio on the road in sicilia con bambini, trevaligie

Nella parte più orientale dell’area archeologica si erge con le sue maestose colonne doriche, il Tempio di Giunone. Eretto nel 450 a.C. e ristrutturato 50 anni dopo dai Romani, perché distrutto da un incendio.

Valle dei templi, agrigento, viaggio on the road in sicilia con bambini, trevaligie

Altro immancabile sito da visitare è quello riguardante il Tempio di Giove, che  venne costruito in seguito ad una vittoria di Girgenti sui Cartaginesi. Era uno dei templi più grandi e più imponenti dell’antichità, e tra le sue colonne erano posti due giganteschi telamoni, enormi statue rappresentanti uomini in pietra che fungevano da sostegno al tetto.

Nell’area sottostante invece è possibile vedere il Tempio di Dioscuri, eretto in onore di Castore e Polluce, i gemelli nati da uno delle tante scappatelle di Giove. Non è il sito originale, ma una ricostruzione fatta nel 1800 con i resti del tempio. Delle 34 colonne originali, solo quattro furono ripulite e rimesse in piedi.

valle dei templi di Agrigento con i bambini, viaggio on the road in sicilia, trevaligie

 

Le Necropoli della Valle dei Templi

Sembrerà strano, ma le Necropoli sono state i luoghi più apprezzati dai bambini. Incuriositi dagli arcorsoli, le nicchie di sepoltura, si sono divertiti a girare tra i siti, spinti da una grande curiosità riguardo i riti e i luoghi di sepoltura. 

La Necropoli Paleocristiana della Valle dei Templi si trova più meno  fra il tempio di Giunone e il Tempio di Ercole. L’area  è articolata in diversi settori, e vi si possono trovare circa 130 tombe scavate nella roccia, dalla tipica forma trapezoidale. Dalla necropoli Paleocristiana si arriva al corridoio di accesso della più grande catacomba di Girgenti, la Grotta Fragapane. E’ una catacomba comunitaria, composta  da corridoi, cubicoli e camere sepolcrali di rilevante grandezza, ricavate da vecchie cisterne risalenti all’età greca. Altri piccoli cimiteri si trovano anche sulla Via dei Sepolcri, un percorso ricavato da un canale di incanalamento dell’acqua, sempre risalente all’età greca. 

Un’altra Necropoli, la Giambertoni, è stata presa d’assalto dai bambini, forse incuriositi dalle sue nicchie di pietra calcarea. Di quest’area faceva parte la Tomba di Terone, che si trova a pochi passi dal Tempio di Ercole. 

valle dei templi, agrigento, viaggio con i bambini in sicilia, trevaligie

La Valle dei Templi a passo lento

Camminando nella Valle dei Templi di Agrigento, abbiamo potuto osservare, scoprire ed onorare la magnificenza dell’antica civiltà greca. E’ un luogo davvero suggestivo, valorizzato ancor di più dal contesto naturale in  cui  la Valle è inserita. La vista mozzafiato  che si ha dalla vallata poi, è davvero magica. Vale la pena trattenersi fino al tramonto, se possibile, quando gli ultimi, tiepidi raggi del sole si incanalano tra le colonne doriche dei templi, creando un atmosfera unica e incantata. E’ un area archeologica dove camminare lentamente, nel silenzio dei propri pensieri, cercando di assaporare il più possibile l’atmosfera sognante che deriva dai millenni di storia di cui è intrisa questa terra. Anche con i bambini è possibile fare questa superba passeggiata nell’età greca in modalità slow, perché  attratti e affascinati  dalla magnificenza dei templi. Cercano inoltre di avere più informazioni  possibili su ogni sito visitato per poter fantasticare sulle battaglie, sui consoli, sulle discussioni e sui sacrifici che avvenivano nei Templi, rendendo reali, se pur per poco, le storie lette sui libri di scuola. 

Se vi è piaciuto l’articolo vi invito a seguire anche la pagina Facebook di Trevaligie.com e il profilo Instagram per restare aggiornati su tutti i miei prossimi articoli e sui nostri viaggi on the road! 

16 commenti

  • Giorgia

    Posto estremamente suggestivo ma, come sottolinei, faticoso.
    Noi siamo andati a fine agosto e tra la temperatura e il sole a picco, è stato abbastanza impegnativo. Ma sicuramente ne vale la pena!

    • Annalisa Spinosa

      Agosto????? Non oso immaginare l’afa!! Noigià ad Aprile eravamo provati dal caldo, fortunatamente ha alzato un bel venticello. Anche se volava sabbia comunque è stato più piacevole passeggiare.

    • Annalisa Spinosa

      Si, è davvero interessante girare nel parco supportati da una guida pratica, che sappia dare le giuste informazioni e soprattutto rispondere a domande in maniera pertinente. Con 5 bambini abbiamo preferito la libertà di cammino, e non siamo andati male per fortuna!! L’audiguida ci è stata comunque utile per spiegare le diverse fasi di lavorazione dei templi ai pargoli, che stavano beatamente a sentire.

  • Ilaria Fenato

    Un mio amico mi mandava foto da lì, due settimane fa e non stava troppo bene visto il caldo, quindi avete fatto bene a vedere la zona ad Aprile 😅 È visitabile in qualsiasi mese dell’anno? Io soffro tanto il caldo e ci andrei volentieri a fine inverno, inizio primavera. È un luogo che voglio vedere da tantissimo tempo, deve trasmettere una sensazione bellissima camminare in un luogo così

    • Annalisa Spinosa

      Che io sappia è sempre aperto. Ti consiglio vivamente di non considererà i mesi estivi per la tua visita nella Valle. Il caldo è davvero eccessivo. Aprile, maggio, e anche l’autunno… anche se fa buio prima.

  • Veronica

    Quanti ricordi da bambina, i pomeriggi passati qui, quando ancora non c’era nulla di recintato e si poteva entrare nel Tempio e immaginarsi una sacerdotessa o una Dea…! Sono tornata due anni fa e ci sono davvero rimasta male nel vedere il recinto ma capisco che il turismo di massa a volte impone l’adeguarsi a certe misure. Sta di fatto che rimane un luogo bellissimo e proprio come dici tu, al tramonto assume un fascino particolare!

    • Annalisa Spinosa

      Sei stata davvero fortunata a viverlo quando ancora era immerso nella natura senza recinzioni! Un pò ti invidio, davvero. Ma si sa il turismo di massa è assassino, e bisogna regolamentarlo.

  • Anna

    Davvero ottimo il consiglio dell’audioguida, altrimenti in effetti immagino che il sito possa essere dispersivo. Non ci sono ancora stata, ma è una meta che inserirò appena posso 🙂

    • Annalisa Spinosa

      Non pensavo fosse così coinvolgente la visita alla Valle dei Templi. Mi sono stupita anche dell’attenzione dei bambini per i vari siti.. è stata un ottima idea fare tappa qui.

    • Annalisa Spinosa

      Anche se c’è molta affluenza, il sito archeologico è talmente immenso che non la noti assolutamente. Vai tranquilla e approfitta della prima domenica del mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *